San Carlo, successo per la prima del ‘Lucia di Lammermoor’. Schifone: «Un autentico trionfo»

Applausi per la prima dell’opera di Gaetano Donizetti

È tornata in scena al Teatro di San Carlo ‘Lucia di Lammermoor’ di Gaetano Donizetti secondo titolo in cartellone della Stagione Lirica 21/22 del Massimo napoletano. Il capolavoro del compositore bergamasco è stato rappresentato nella versione di Gianni Amelio, ripresa da Michele Sorrentino Mangini. Sul podio a dirigere l’orchestra e il coro del Lirico di Napoli Carlo Montanaro.

Pubblicità

Il cast vocale vede nei panni di Lord Enrico Ashton Gabriele Viviani e in quelli di Lucia la statunitense Nadine Sierra. Sir Edgardo di Ravenswood ha la voce di Pene Pati, tenore samoano cresciuto in Nuova Zelanda, al suo debutto in Italia. Raimondo Bidebent interpretato da Dario Russo e Daniele Lettieri è Arturo Bucklaw.

In scena anche il Balletto del San Carlo – diretto da Clotilde Vayer – che ha eseguito la coreografia di Stéphane Fournial. Il dramma tragico in tre atti su libretto di Salvadore Cammarano dal romanzo The Bride of Lammermoor di Walter Scott, Lucia di Lammermoor fu composta da Donizetti in sole cinque settimane. Riscosse successo immediato, fin dalla prima rappresentazione, avvenuta il 26 settembre 1835 al Teatro di San Carlo. Successo che sembra aver riscosso anche nella prima di ieri sera tra gli spettatori che ne hanno molto apprezzato la messa in scena.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Schifone: «Una grande, intensa Lucia di Lammermoore»

«Un autentico trionfo della tradizione operistica!» ha commentato Luciano Schifone. «Al San Carlo una grande, intensa Lucia di Lammermoore, rispettosa della musica e del libretto di una delle più belle opere di Donizetti! Finalmente una rappresentazione all’insegna di una sana tradizione che entusiasma il pubblico, anche grazie alla strabiliante interpretazione di un cast stellare a cominciare dal soprano Nadine Sierra».

«La scenografia, le luci, i costumi con il coro così come pensati e costruiti dal grande compositore, permettono, grazie all’intensità delle parti, l’avverarsi della magia delle emozioni dell’Opera Lirica. Questa magia si è ripetuta ieri sera al Massimo di Napoli» ha concluso. Lo spettacolo verrà riproposto fino al prossimo 29 gennaio.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Precipita dal 3 terzo piano: ragazzo muore in ospedale nel Napoletano

Verrà disposta l'autopsia Tragedia questa mattina a Procida dove i carabinieri della stazione locale sono intervenuti in via San Rocco 13. Dalle prime informazioni giunte,...

Omicidio Maimone, un teste in aula: «Mi ha puntato pistola in faccia»

Ascoltati i ragazzi con cui l'imputato litigò quella notte È stata incentrata sulla lite per futili motivi sfociata in sparatoria, l’udienza di ieri del processo...