Federproprietà Napoli

Quirinale, il Centrodestra vuole stringere i tempi: «Compatti su Berlusconi ma sciolga riserva»

Pubblicità

Dal Centrosinistra solo veti, nessuna proposta alternativa

La strada sembra ormai tracciata. Il Centrodestra continua sulla propria linea e anche ieri, dopo l’ennesimo vertice, è stata ribadita: compatti verso l’elezione del nuovo presidente della Repubblica sostenendo il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Lo fa perché convinti dai numeri: i partiti che compongono la coalizione sono certi di avere i numeri per proporlo alla quarta votazione. A loro infatti appartiene la maggioranza relativa dei 1009 grandi elettori che dal 24 si riuniranno a Montecitorio per eleggere il nuovo inquilino del Quirinale.

Pubblicità Federproprietà Napoli

I leader della coalizione, durante un vertice che si è tenuto ieri a Roma, hanno convenuto come «Silvio Berlusconi sia la figura adatta a ricoprire in questo frangente difficile l’Alta Carica con l’autorevolezza e l’esperienza che il Paese merita e che gli italiani si attendono». Ma Berlusconi non ha ancora accettato ufficialmente e dunque gli alleati «gli chiedono pertanto di sciogliere in senso favorevole la riserva fin qui mantenuta».

Salvini: «Eletto tre volte dagli italiani per fare il presidente del Consiglio»

Secondo Ignazio La Russa prima di accettare l’ex presidente del Consiglio vuole «essere sicuro che quella soglia di 50-60 voti che ora mancano, sia facilmente raggiungibile». Una opzione però che, come era già ben noto, non piace al Centrosinistra che continua a porre veti ma nessun nome. «Berlusconi può piacere o non piacere ma è stato eletto tre volte dagli italiani per fare il presidente del Consiglio. Nei prossimi giorni si vedrà se la maggioranza c’è o non c’è ma a differenza della sinistra io non metto veti su nessuno» ha affermato Matteo Salvini.

Conte: «Opzione irricevibile e improponibile»

All’unisono il centrosinistra alza le barricate contro un’ipotesi che oscilla tra «l’irricevibile» e la provocazione. «Silvio Berlusconi alla Presidenza della Repubblica è per noi un’opzione irricevibile e improponibile. Il centrodestra non blocchi l’Italia. Qui fuori c’è un Paese che soffre e attende risposte, non possiamo giocare sulle spalle di famiglie e imprese» afferma il leader dei Cinquestelle Giuseppe Conte.

Leggi anche:  Rauti (FdI): «Appello a governo italiano per curare Archie Battersee»
Pubblicità

La paura di veder Silvio Berlusconi al Colle fa novanta nel Pd e dal Nazareno fanno sapere che c’è «delusione per il merito e preoccupazione per le implicazioni» e viene ribadita la linea dettata a Letta: «Il candidato non deve essere un capo politico, ma una figura istituzionale».

Renzi al Pd: «Se il Pd fa l’Aventino non è una brillante idea»

Consapevole che anche questa volta i suoi voti potrebbero essere l’ago della bilancia, Matteo Renzi, prova a dare un colpo alla botte e uno al cerchio. «Un candidato di centrodestra – ha detto – può ottenere un consenso di parte del M5s e del Pd, che non lo ha escluso. E se risponde all’interesse degli italiani anche da parte nostra. Se c’è da votare un candidato che fa gli interessi dell’Italia e degli Italiani, credibile, siamo pronti a farlo. Bisogna vedere chi è e qual è il suo profilo». Il centrodestra «deve portare un nome diverso da quello di Silvio Berlusconi. Saranno in grado di farlo?» ha aggiunto.

Poi però ha ammonito gli ex colleghi del Pd: «Nell’ipotesi in cui Berlusconi vada alla conta dovremmo riunirci, discutere e approfondire, ma il punto fondamentale richiede un chiarimento fra noi e il Pd sullo schema di gioco. Se il Pd fa l’Aventino alla quarta votazione non è una brillante idea. L’Aventino non si deve fare sul presidente della repubblica».

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Casoria, Gioventù Nazionale lancia ‘Operazione scuola’

Il movimento giovanile di Fratelli d'Italia ha messo in campo l'iniziativa di solidarietà finalizzata alla distribuzione di kit scolastici ai bambini meno fortunati «La macchina...

Qualiano, Bevilacqua ammette di aver sparato: «Ho avuto paura»

L'uomo afferma di aver puntato l'arma verso il basso Ha ammesso di aver sparato, seppur puntando l’arma verso il basso, ma di averlo fatto per...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook