Federproprietà Napoli

Torre Annunziata, manca la manutenzione ai servizi igienici: piccoli alunni costretti alla Lead

Pubblicità

Scuola dell’infanzia chiusa per un giorno a via Cavour

Ancora disservizi negli istituti scolastici torresi e difficoltà per i bambini che già hanno dovuto affrontare notevoli disagi in seguito alla pandemia. Questa mattina la dirigente scolastica Antonella D’Urzo ha dovuto sospendere l’attività didattica in presenza per i piccoli alunni della scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo Giacomo Leopardi nel plesso di via Cavour. Alla base della decisione il malfunzionamento dei servizi sanitari del piano dell’istituto già segnalati nei giorni scorsi al Comune di Torre Annunziata. Disservizi che non sono però stati risolti prontamente.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Intanto in altri istituti scolastici cittadini si segnala l’assenza del sistema di riscaldamento. In alcuni casi non è stato ancora messo in funzione dopo la pausa estiva, in altri manca ancora la manutenzione. Come al plesso di via Murat dello stesso istituto comprensivo, dove, oggi 3 dicembre, si è ancora in attesa dei tecnici. Gli alunni devono studiare al freddo o con cappotti nonostante le cattive condizioni meteo imperversino da un po’. È davvero così difficile programmare, a Torre Annunziata, la manutenzione dei termosifoni e delle caldaie negli istituti scolastici a tempo debito, in tarda estate o inizio autunno?

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Lockdown, anche i dentisti hanno perso la ‘Speranza’

Tutti noi, da bambini, siamo sempre stati terrorizzati dai dottori, forse dai dentisti in modo particolare. La paura del trapano o della siringa per...

Regionali, de Magistris: «Non mi candido. Una scelta d’amore per Napoli e i napoletani»

Luigi de Magistris ha deciso, rimarrà alla guida dell'amministrazione comunale di palazzo San Giacomo fino alla fine del mandato. Nessuna candidatura a presidente del...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter