Federproprietà Napoli

Fisco, assolto Gigi D’Alessio: «Il tempo è galantuomo»

Pubblicità

Nei confronti di Gigi D’Alessio il rappresentante della Procura, la scorsa settimana, aveva chiesto la condanna a 4 anni di pena

Gigi D’Alessio assolto perché il fatto non sussiste dal giudice monocratico del tribunale della Capitale in relazione ad accuse di reati fiscali. Con la sentenza sono cadute le contestazioni anche per gli altri quattro imputati.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Nei confronti del cantante napoletano il rappresentante della Procura, la scorsa settimana, aveva chiesto la condanna a 4 anni di pena. Il giudizio riguarda una ipotesi del 2018 che verteva su una ipotesi di evasione dalle imposte da circa 1,7 milioni di euro fra Iva ed Ires non versata. I fatti risalgono al 2010 e ad un presunto occultamento di scritture contabili.

«La sentenza rende giustizia all’uomo prima che all’artista. Il tribunale di Roma, oggi, ristabilisce la verità a distanza di dieci anni dalle ipotesi accusatorie, rimaste prive di riscontro, riconoscendo la legittimità dell’operato dell’artista, che ha sempre creduto che la giustizia riconoscesse l’assoluta legittimità del suo agire. Il tempo è galantuomo». Lo affermano gli avvocati Pierpaolo Dell’Anno, Giuseppe Murone e Gennaro Malinconico, difensori del cantante Gigi D’Alessio, assolto oggi dal tribunale monocratico di Roma in un processo che lo vedeva accusato di reati fiscali.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Scippò Rolex a turista inglese, arrestato 31enne a Napoli

L'orologio valeva 10mila euro: l'uomo acciuffato dalla polizia E' accusato di avere rapinato un Rolex da 10mila euro a un turista inglese, il 31enne Gennaro...

Il Pil dell’Italia crolla a -8,9%, per l’Istat parziale ripresa nel 2021

Secondo l'Istat le prospettive per l'economia italiana non sono buone ma con l'emergenza Covid-19 e le restrizioni per frenare la corsa al virus non...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook