Federproprietà Napoli

Whirlpool Napoli, Michele Schiano di Visconti (Fdi): «Basta con le promesse»

Pubblicità

Ancora non si sono dissolte le nubi sul futuro dei dipendenti della Whirlpool di Napoli che questa mattina, sono scesi in piazza per protestare nuovamente contro le decisioni assunte dalla multinazionale statunitense.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Ore di tensione si sono registrate a piazza Garibaldi dove gli operai dello stabilimento di via Argine hanno bloccato per alcune ore la circolazione dei treni ad alta velocità dopo le parole dell’ad La Morgia che ha ribadito che indietro non si torna: niente più lavatrici Whirlpool a Napoli.

Whirlpool Napoli, Schiano: «Toni sempre più drammatici»

«La situazione degli operai Whirlpool sta assumendo toni sempre più drammatici» ha affermato Michele Schiano di Visconti, capogruppo di Fratelli d’Italia al consiglio regionale della Campania. «Da giorni – agiunge – i dipendenti stanno facendo sentire il loro dissenso manifestando e occupando strade, aeroporto, stazioni».

«La sorte per 350 lavoratori sembra ormai segnata con il licenziamento: un vero choc per tante famiglie dello stabilimento di Napoli. Abbiamo assistito fino ad oggi al festival delle promesse mancate a tutti i livelli, istituzionali e aziendali: il tempo è ampiamente scaduto. È arrivato adesso quello di fare gesti concreti per garantire un futuro a chi ha sempre lavorato» conclude il consigliere regionale.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Draghi ha deciso: lo stato di emergenza continua fino al 31 marzo

Oggi il Consiglio dei ministri per prendere la decisione finale Altri tre mesi di Stato di emergenza. Sembra essere questa la decisione verso cui stanno...

Gualtieri: «Manovra così non la si vedeva da tempo». E infatti il testo ancora non c’è. Non era mai accaduto nella storia repubblicana

Dopo un mese via libera alla manovra di bilancio 2021. Il Consiglio dei ministri ieri ha dato il via libera a una legge di...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook