Ugl, i sindacati si preparano al post Covid. Fiorin: «Preoccupati dallo sblocco dei licenziamenti». Pomo: «Bisogna farsi trovare pronti»

Nel primo direttivo in presenza tanti gli argomenti affrontati: dallo smart working alla digitalizzazione

Presso la sede della UGL di Napoli in via Arenaccia, si è tenuto il primo consiglio direttivo in presenza della Federazione dei Chimici di Napoli. All’evento hanno partecipato i delegati dell’organizzazione lavoratori delle principali aziende del settore chimico farmaceutico, del settore tessile, della carta e stampa e del comparto energia.

Pubblicità

«La federazione Chimici di Napoli nel corso degli ultimi due anni è cresciuta del 42% rispetto al biennio 2018/19- ha dichiarato Pomo segretario Ugl Chimici Napoli – il post pandemia è già iniziato ed in alcuni settori come il tessile, si registra una lieve ripresa, questo però non deve distrarci poiché ci troviamo in una fase di grande instabilità, quindi sia le aziende che il sindacato devono farsi trovare pronti per affrontare il post pandemia».

All’attivo ha preso parte per la Segreteria Nazionale Eliseo Fiorin che ha dichiarato: «Siamo fortemente preoccupati dallo sblocco dei licenziamenti, auspichiamo che il Governo metta in piedi politiche attive atte a sostenere le aziende ed i lavoratori in questa fase delicata, e non si limiti alla sola introduzione di strumenti assistenzialistici».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Durante l’incontro tanti sono stati gli argomenti affrontati, dallo smart working, alla digitalizzazione, passando per l’importanza delle contrattazione di secondo livello soprattutto in questa fase come ha dichiarato Michele Avellino Vice Segretario della Ugl Chimici di Napoli.

All’evento ha partecipato anche Antonio Maturo segretario Ugl Chimici di Caserta, Maria Rosaria Pugliese Segretaria UR Campania e Gaetano Panico Segretario UTL Napoli che ha significato, tra l’altro, la sua forte emozione nel rivedere un attivo in presenza dopo più di un anno.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Incidente nel cantiere della metro a Napoli: un morto e due feriti

È accaduto in via Ruffo di Calabria a Capodichino Un morto e due feriti. È il bilancio di quello che appare come un gravissimo incidente...

Gelsomina Verde, la rabbia della famiglia: «Manca ancora lo status di vittima innocente»

Il fratello e la madre della ragazza, uccisa dalla camorra, oggi in tribunale «A distanza di quasi venti anni Gelsomina Verde sta ancora aspettando che...