Napoli, i ristoratori in protesta sotto Palazzo Santa Lucia: nessuna risposta. Lungomare occupato

Ennesima manifestazione di esasperazione per la crisi prodotta dalla pandemia e dalla conseguente mancanza di lavoro dovuta al blocco delle attività. Un gruppo di un centinaio di ristoratori, lavoratori dei settori catering e hotel – i più toccati dalla crisi che sta attraverso il turismo e che, tra l’altro sono i più esposti al pericolo di perdere il proprio posto di lavoro – ha appena bloccato la strada alla fine del lungomare di Napoli, in via Nazario Sauro.

Pubblicità

I lavoratori erano dalle nove dinanzi la sede della Regione a protestare per la completa paralisi del settore. Dopo due ore senza risposte i manifestanti si sono spostati e hanno deciso di bloccare il traffico sedendosi per terra e spostando i bidoni dell’immondizia al centro della strada. A presidiare la situazione gli agenti della polizia di Stato.

Ancora una volta la Regione di fronte a un problema così grave per la sopravvivenza di addetti e le loro famiglie si è girata dall’altra parte e ha fatto finta di non vedere e non sentire il grido di dolore che saliva dalla strada.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Lo ‘sceriffo’ provvede a gridare solo quando è davanti alla telecamera del suo programma preferito durante il quale può parlare e urlare senza che nessuno possa dargli fastidio con domande indiscrete.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Scontro tra una bici e un camion Asia: deceduta una studentessa

La ragazza aveva solo 27 anni Una studentessa tedesca è morta dopo essere rimasta gravemente ferita in un incidente stradale a Napoli. Alla guida di...

L’ideologia green Ue, ci sta strappando le mutande. Per salvarci c’è tempo fino a giugno

Quanto ci costerà «Emissioni zero»? È presto per scoprirlo. Ma grazie al dl Semplificazioni di Draghi la penisola si va rimpiendo di pale eoliche I...