Federproprietà Napoli

Lecce, 29enne uccisa a coltellate: fermato 39enne di Torre Annunziata. Ha confessato

Pubblicità

Ha ucciso la sua ex fidanzata con circa 20 coltellate, mentre lei era in compagnia del nuovo fidanzato, a Minervino di Lecce. E poi è fuggito facendo perdere le tracce fino a questa mattina quando è stato rintracciato dagli agenti del commissariato di Otranto nei pressi della stazione ferroviaria.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Protagonisti della triste vicenda Salvatore Carfora, 39enne, di Torre Annunziata e Sonia Di Maggio, 29enne di Rimini che da qualche tempo viveva in Salento con il nuovo fidanzato.

Secondo la ricostruzione fornita dagli inquirenti il 39enne avrebbe ucciso la ragazza mentre passeggiava, insieme al fidanzato attuale in via Pascoli, vicino alla chiesa di San Biagio in località Specchia Gallone. Sembra che la vittima e il presunto omicida avessero avuto una breve relazione.

Il 39enne poi avrebbe ammesso le proprie responsabilità e dopo l’interrogatorio avrebbe condotto gli agenti del commissariato sul luogo dove si sarebbe disfatto dell’arma del delitto.

Pubblicità

Quando è stato fermato aveva ancora gli indumenti e lo zainetto che indossava al momento del delitto. A quanto si apprende da fonti investigative, era da poco uscito dal carcere dove era finito per aver ferito a coltellate un parcheggiatore abusivo durante una lite.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Giù le mani dalla casa. L’esproprio progressivo-progressista è già in cantiere

Mentire è un’arte in cui eccellono certi politici e certi banchieri, e in Draghi si è raggiunta la sintesi ottimale tra gli uni e...

Procida Capitale della Cultura 2022, Mimmo Barra: «Un volano per il Golfo di Napoli»

E’ ormai conto alla rovescia per incoronare una delle dieci città finaliste come Capitale italiana della Cultura 2022. E Procida non vuole perdere questo...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook