Arresto Ariano, il sindaco Ascione: «Incredulo e indignato. Inquirenti faranno chiarezza»

A 24 ore dall’arresto di Nunzio Ariano, capo dell’Ufficio Tecnico del Comune di Torre Annunziata, c’è ancora clamore nella cittadina in provincia di Napoli. Il primo cittadino Vincenzo Ascione ha voluto affidare a un comunicato le sue valutazioni.

Pubblicità

«Ho appreso con incredulità e stupore la notizia del fermo dell’ingegnere Ariano – afferma il primo cittadino -. Dal punto di vista umano, mi dispiace per lui e la sua famiglia. Ma sono anche molto amareggiato e indignato per quello che è accaduto. Spero vivamente che il dirigente dell’Utc sappia difendersi dalle gravi accuse che gli vengono mosse».

«Ho iniziato il mio percorso politico prendendo ad esempio il grande Enrico Berlinguer, e ritengo che la questione morale, soprattutto per chi opera nella pubblica amministrazione, venga prima di qualsiasi altra cosa».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Le indagini sono ancora in corso e saranno gli inquirenti a fare chiarezza sulla vicenda e stabilire se è stato commesso o meno un reato. Resto comunque fiducioso nell’operato di magistratura e forze dell’ordine» conclude Ascione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Ragazzo accoltellato al torace nel Napoletano: in pericolo di vita

È accaduto questa notte, poco prima dell'una È in pericolo di vita il ventenne che poco prima dell’una di oggi è stato colpito al torace...

La Cassazione annulla l’ergastolo a 2 reggenti del clan Mallardo

Annullate le motivazioni della sentenza d'Appello per Francesco Napolitano e Michele Olimpio La Suprema Corte di Cassazione, accogliendo il ricorso dell’avvocato cassazionista Dario Vannetiello e...