Campania, la protesta dei ristoratori. Schifone (FdI): «Assurdo, servono più trasporti e tamponi, meno chiusure»

Clamorosa, ma soprattutto rumorosa, protesta di ristoratori e bar questa mattina a Napoli, davanti a palazzo Santa Lucia. Sotto la sede della Giunta Regionale della Campania, tantissimi operatori del settore, colpiti dal Dpcm del governo Conte e dalle ordinanze della Regione Campania, hanno protestato ‘apparecchiando’ con stovaglie e posate l’asfalto. Chiedono solo di poter lavorare dopo gli ingenti investimenti sostenuti per riaprire in sicurezza oppure, in ultima ipotesi, aiuti veri e non briciole.

Pubblicità

Alla manifestazione ha partecipato una nutrita delegazione di Fratelli d’Italia, con, fra gli altri Luca Ferrari e l’onorevole Luciano Schifone, dirigente nazionale, che ha dichiarato: «Assurda la chiusura serale che sostanzialmente condanna le attività a una perdita del 90% del fatturato dopo aver richiesto investimento per adeguarsi alle linee guida». «Centinaia di lavoratori gettati sul lastrico senza sostegno. Fdi chiede più trasporti e più tamponi ma meno chiusure» sottolinea Schifone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Ragazzino accoltellato all’esterno della scuola: 3 arrestati

Il 16enne fu vittima di una spedizione punitiva Un 16enne fu accoltellato dal branco all’esterno dalla scuola, in una spedizione punitiva per motivi passionali. I...

Stoccaggio illecito di rifiuti: 103 persone denunciate e 2 in arresto

Controlli in tutta Italia: al setaccio 33 province Vasta operazione della Polizia di Stato sul territorio nazionale per il contrasto all’illecito stoccaggio e smaltimento di...