Federproprietà Napoli

Migranti Lampedusa. Aimi (FI): «Confini colabrodo, intervenga il Presidente della Repubblica»

Pubblicità

«A Lampedusa ormai la situazione è fuori controllo. Dalle 19 di ieri si sono registrati ben 20 sbarchi. Il Governo sembra brancolare nel buio, incapace di qualunque azione di respingimento o di rimpatrio immediato. E’ incredibile che questo Governo abbia adottato misure drastiche in tutti i settori, a causa dell’emergenza Covid, ma non riesca a fare nulla per impedire che i nostri confini vengano sistematicamente violati». Lo dichiara Enrico Aimi, senatore e capogruppo di Forza Italia in Commissione Affari Esteri.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Il ritmo di questa invasione ormai non è più tollerabile: i confini vanno presidiati inviando Marina Militare e Guardia Costiera. E chi parla di accoglienza a tutti i costi è solo un grande ipocrita. Non si possono garantire casa, lavoro, assistenza a tutti. Peraltro il 95% di questi ‘migranti’ proviene da realtà in cui non ci sono né guerre né violazioni dei diritti umani e sono proprio queste partenze scellerate a comportare i numerosi morti nel Mediterraneo. Faccio appello al presidente della Repubblica in quanto garante della Costituzione che all’art. 52 recita: “La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino”. Mattarella intervenga con autorevolezza, perché in gioco c’è la nostra dignità nazionale» conclude il senatore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Addio a Gigi Proietti, ‘Mandrake’ muore il giorno del suo 80esimo compleanno

L'ultimo colpo di teatro del maestro Gigi Proietti, il grande l'attore romano è scomparso nel giorno del suo 80esimo compleanno. Nato a Roma il...

Campania, De Luca: «Domani partirà il pagamento per il bonus pensioni». Ma gli iscritti alla gestione separata attendono ancora il ‘miracolo’

Da domani partirà il pagamento dei bonus che permetterà le pensioni al minimo di raggiungere i mille euro per due mesi; via anche al...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook