Federproprietà Napoli

Fisco, Ernesto Maria Ruffini: «Al lavoro per una riforma attesa da troppo tempo»

«Siamo davanti a un’occasione irripetibile per cambiare il sistema fiscale italiano. Il momento drammatico vissuto dalla nostra società ci obbliga a costruire un confronto proficuo per arrivare a una riforma quanto più ampia e condivisa possibile. Penso sia importante fare in modo che le critiche costruttive e le proposte possano essere fatte in un clima di costante dialogo, nella speranza di mettere mano a qualcosa che il Paese sta aspettando da troppi anni». Lo ha detto Ernesto Maria Ruffini, direttore dell’Agenzia delle Entrate, aprendo il webinar “Decreto agosto e circolare n. 25/e/2020: le ultime novità”, organizzato dall’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili.

«Voglio subito chiarire che l’elaborazione della norma non toccherà all’Agenzia delle Entrate, ma è nostro dovere fornire dati e possibili soluzioni per poi rimettere la palla nelle mani del governo» conclude Ruffini.

«Accettiamo con entusiasmo la proposta di apertura alla collaborazione del direttore Ruffini. Di certo, insieme, faremo un fisco più giusto per tutti», evidenzia Matteo De Lise, presidente Ungdcec. «Dovremo affrontare subito l’emergenza economica e sociale, facendo sentire la nostra voce in maniera unitaria. Ci auguriamo di dialogare sempre più proficuamente con la politica».

Gaetano Stella, presidente Confprofessioni, ha sottolineato: «Speravamo che nel Decreto di agosto ci sarebbe stato qualcosa di più per i professionisti, cosa che purtroppo non è avvenuta neanche in materia di semplificazione. Adesso c’è bisogno che partano le riforme strutturali, tra cui quella del fisco, che sono assolutamente necessarie».

Pubblicità

Per Maria Pia Nucera, presidente Adc (Associazione dottori commercialisti), «la nostra categoria farà di tutto per arrivare compatta e con proposte condivise ai prossimi incontri. Abbiamo aperto un fronte comune importante, adesso sarà importante continuare a procedere in sinergia perché avere una sola voce significa essere più forti».

A seguire, nel dibattito moderato da Deborah Righetti, vicepresidente Ungdcec, sono intervenuti: Ettore Perrotti, presidente Odcec L’Aquila e Sulmona; Massimiliano Dell’Unto, presidente Commissione consulenza del lavoro e welfare aziendale; Emanuele Serina, vicepresidente Ungdcec; Francesco Savio, consigliere Ungdcec; e Maria Caputo, presidente della Commissione accertamento e riscossione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità

Altri servizi

Coronavirus, solo 300 nuovi casi. Sono 92 le nuove vittime in 24 ore. Quattro regioni senza positivi

Sono 300 i nuovi casi di Coronavirus in Italia. Zero positivi in Umbria, Calabria, Molise e Basilicata. E' quanto emerge dal quotidiano bollettino dell'emergenza...

Coronavirus, De Luca: «Potremmo chiedere lo stop della mobilità interregionale». E attacca il governo

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, torna ad attaccare il governo centrale e le regioni del Nord Italia, colpevoli (secondo De Luca) di...

Gli articoli più letti

Paolo Anania De Luca: «Il patriota-scienziato che onorò l’Irpinia» e il Sud

Una leggera brezza rendeva la nostra mattinata di lavoro meno pesante del solito. Le temperature estive infatti, sono sempre le più ardue da sopportare...

Coronavirus, atterrato a Fiumicino il volo dalla Cina con medici e forniture sanitarie

E' atterrato ieri, in tarda serata, il volo dalla Cina che ha portato in Italia medici, aiuti e forniture mediche contro il Coronavirus. «Quasi...

Camera e Senato online per evitare il Coronavirus? No, il Parlamento non è il televoto

E’ emergenza lavori parlamentari Lo abbiamo scritto proprio su questo giornale, al di là dell’emergenza sanitaria da Coronavirus e di quella economica, a cui il...