Carceri, Meloni: «Bonafede si dimetta, scandaloso che 112 mafiosi non siano mai tornati dietro le sbarre»

«È scandaloso che 112 mafiosi e narcotrafficanti scarcerati durante il lockdown non siano mai tornati dietro le sbarre e si trovino ancora ai domiciliari. Il “sommo scarceratore di boss” Bonafede aveva giurato che dopo averli liberati li avrebbe riportati uno ad uno in galera, ma era una colossale menzogna». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Pubblicità
Carceri Bonafede Dap
Il ministro Bonafede

«Fratelli d’Italia lo ha denunciato fin dall’inizio: per riportare i boss in galera bisognava revocare, e non semplicemente sospendere, la scellerata circolare del Dap che ha spalancato le porte del carcere ai mafiosi e cancellare immediatamente l’ignobile articolo 123 del decreto ‘Cura Italia’, che ha introdotto il nesso tra detenzione e rischio contagio. Bonafede abbia la decenza di dimettersi» conclude Giorgia Meloni che annuncia la realizzazione di un sito internet per invitare la gente a firmare una petizione contro il ministro Bonafede.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Attentato alla caserma, Cassazione ribadisce: Alfredo Cospito sconterà 23 anni

Alfredo Cospito è detenuto al regime del 41 bis nel carcere di Sassari Diventa definitiva la condanna a 23 anni di carcere per l’anarchico Alfredo...

Poliziotto ucciso, indagato libero perché si è «riabilitato»

Per i giudici il quadro indiziario resta solido L’impianto indiziario è solido ma, nel corso di questi 36 anni, si è reso protagonista di un...