Scuola. Petrenga (FdI): «De Luca vuole governare ma poi non rispetta provvedimenti della magistratura»

«In un paese civile e democratico i provvedimenti emessi dall’autorità giudiziaria devono essere rispettati. Il presidente De Luca, purtroppo per i campani, è l’eccezione che conferma la regola. Da oggi, infatti la Regione Campania sta agendo, senza paura di smentita alcuna, nell’illegittimità per mancata ottemperanza di un decreto presidenziale del Tar Campania dello scorso 20 agosto che, accogliendo l’istanza di misura cautelare monocratica presentata dall’IC “De Amicis- da Vinci” di Caserta sul ricorso dalla stessa presentato avverso il piano di dimensionamento scolastico della città di Caserta, ha ordinato agli organi regionali di riesaminare, entro 10 giorni, il piano di dimensionamento scolastico impugnato». Lo dichiara la senatrice di Fratelli d’Italia, Giovanna Petrenga.

Pubblicità

Petrenga: «Rischio caos a Caserta, pronta interrogazione parlamentare»

Vincenzo De Luca Campania
Il governatore De Luca

«Ebbene – continua la senatrice -, nonostante siano spirati i termini concessi, la Regione Campania non ha ottemperato all’ordine impartito dai giudici amministrativi napoletani, costringendo l’ufficio scolastico regionale per la Campania ad autorizzare l’avvio del prossimo anno scolastico secondo il piano di dimensionamento scolastico impugnato, e nonostante questo sia stato già ritenuto viziato a causa dei presupposti controversi della delibera comunale sul quale si è fondato ed in attesa della prossima udienza fissata al prossimo 16 settembre».

«Gettando così nell’insicurezza totale sulla regolarità del prossimo anno scolastico non solo il corpo docente ed il personale scolastico interessato, ma anche gli alunni e tutte le famiglie casertane. Ciò che sta accadendo in Campania, ed in particolare nella città di Caserta, è di una gravità assoluta. È inaccettabile che chi si candida ad assumere ruoli istituzionali sia poi il primo ad eludere la legge, non rispettando i provvedimenti dell’autorità giudiziaria. Per tali motivi presenterò un’apposita interrogazione parlamentare, affinché si faccia luce su una pagina controversa del nostro territorio» conclude Petrenga.

Pubblicità Federproprietà Napoli

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Setaro

Altri servizi

Strage nel Palermitano, l’assassino: «mia moglie vinta dal diavolo»

La figlia 17enne avrebbe usato il telefonino del fratello per fingere con gli amici Sarebbe stato individuato il gruppo religioso frequentato da Massimo Carandente e...

Il boss e il bunker anti intercettazioni foderato di alluminio

Lo scantinato illuminato da una torcia per i suoi summit di camorra Si era fatto realizzare uno scantinato foderato di alluminio e illuminato da una...