Federproprietà Napoli

Coronavirus, Sartoria Italiana cambia la produzione: stop agli abiti, produrrà mascherine

Pubblicità

Mascherina d’alta sartoria. Massimiliano Sorvino, fondatore del marchio partenopeo Sartoria Italiana, ha deciso di scendere in campo nella «guerra» contro il Coronavirus. Per farlo, ha rinunciato – seppure a tempo determinato ovvero fino a quando l’emergenza contagio non sarà debellata – alla produzione di abiti di alta sartoria e produrre mascherine.

Sartoria Italiana donerà le mascherine contro il Coronavirus a quattro comuni

Pubblicità Federproprietà Napoli

In questo momento, quindi, dalla sua sartoria, non escono abiti di prestigio, ma mascherine, evidentemente, altrettanto «prestigiose». «In un momento come questo – dice il titolare di Sartoria Italiana – ognuno di noi deve dare il suo contributo. Ho parlato con i sindaci di Afragola, Casoria, Cardito e Villaricca e cercheremo di realizzare nel minor tempo possibile un numero tale di mascherine da poter affrontare almeno questa imminente emergenza, ovviamente – conclude l’imprenditore – le mascherine le doneremo». Un’iniziativa insomma che dimostra innanzitutto il grande cuore delle persone e lo spirito di collaborazione in un momento molto critico per l’Italia. Le prime mascherine saranno consegnate martedì prossimo a tutti e quattro i comuni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Coronavirus, Moretta (commercialisti): «Uniformare procedure esecutive nell’interesse di cittadini, aziende e professionisti»

«Abbiamo deciso di aprire un confronto serrato e costruttivo con i tribunali del distretto campano affinché si possano uniformare il più possibile le procedure,...

Super Sud, un tuffo nella storia: col biennio rivoluzionario a Napoli nasce il giornalismo politico

La nuova svolta del giornalismo napoletano fu scandita dall’atto sovrano del 28 gennaio 1848 e dalla Costituzione del 10 febbraio. Da quel momento in...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook