Truffa sui crediti «SuperAce»: dichiarati aumenti capitale inesistenti

Numerose imprese avevano trasmesso false attestazioni

II gip presso il Tribunale di Napoli Nord ha emesso, su richiesta della Procura, un decreto di sequestro preventivo nei confronti di 800 società con riferimento ai crediti connessi alle agevolazioni introdotte in materia di aiuti alla crescita economica, il cosiddetto ‘SuperAce’ per un valore complessivo di oltre 117 milioni di euro. Il decreto costituisce l’epilogo di una più ampia attività di indagine che ha riguardato truffe in materia di agevolazioni concesse per ristrutturazioni edlizie.

Pubblicità

La misura del ‘SuperAce’ è stata introdotta nel 2011 per incentivare il processo di patrimonializzazione delle imprese italiane connotate da una scarsa consistenza economica ed è stata poi oggetto di revisione con il decreto ‘Sostegni bis’ che ne ha rafforzato gli effetti. L’attività di indagine ha riguardato la fascia di erogazione del credito inferiore e prossima ai 150 mila euro, visti anche i più stringenti obblighi di certificazione imposti dal codice Antimafia per la fruizione di erogazioni pubbliche da parte delle imprese italiane che superino tale soglia.

Secondo la Procura numerose imprese avevano trasmesso false attestazioni all’Agenzia delle Entrate, indicando di aver conseguito aumenti di capitale, in realtà mai realizzati. Al termine delle indagini sono state ricostruite 800 posizioni irregolari relative ad altrettante società e attività di impresa, riconducibili a 594 persone fisiche oltre la metà delle quali residenti in Campania.

Pubblicità Federproprietà Napoli

L’ipotesi di reato è truffa aggravata ai danni dello Stato per aver trasmesso all’Agenzia delle Entrate moduli con dati fittizi per ottenere un credito poi ceduto a terzi, alimentando così il «mercato nero» dei crediti fiscali da cedere alle imprese maggiormente esposte con il fisco. L’azione di Procura di Napoli e finanzieri del comando di Frattamaggiore ha di fatto ostacolato una considerevole frode ai danni dell’Erario, calcolata in oltre 117 milioni di euro.

Setaro

Altri servizi

Strage di Erba, non ci sarà nessuna revisione: resta l’ergastolo per Olindo e Rosa

L'istanza è stata giudicata inammissibile Ci avevano sperato fino all’ultimo, nella gabbia degli imputati della Corte d’appello di Brescia, Olindo Romano e Rosa Bazzi. Ma...

Scooter travolto da furgone, muore 80enne nel Napoletano

Arzano, il conducente del veicolo è stato denunciato per omicidio stradale. La vittima è di Casavatore, il figlio è un noto fioraio di Secondigliano Travolto...