Ex uomo dei Casalesi trovato senza vita nel Casertano

Il cadavere del 58enne scoperto in una zona di campagna, la famiglia aveva denunciato la scomparsa

Ex affiliato ai Casalesi trovato senza vita in una zona di campagna di Grazzanise. Si tratta di Giovanni Izzo il cui cadavere è stato scoperto dopo 24 ore di ricerche che avevano seguito la denuncia di scomparsa. Il corpo del 58enne è stato trovato a pochi metri dal luogo in cui era stata abbandonata la sua auto.

Pubblicità

Izzo era in libertà da alcuni anni dopo aver scontato una lunga condanna. La sua scomparsa è stata segnalata dalla famiglia solo dopo diversi giorni dall’ultima volta che è stato visto sabato scorso, quando ha lasciato la propria abitazione a bordo della sua auto.

Con una storia di assenze prolungate alle spalle, la famiglia aveva deciso di denunciare il suo allontanamento martedì, spingendo le forze dell’ordine a iniziare una ricerca frenetica. La svolta nelle indagini è arrivata dopo un’intensa giornata di ricerche, durante la quale sono stati mobilitati tutti i mezzi disponibili, dai cani molecolari agli elicotteri, fino ai sommozzatori. Il suo corpo è stato trasportato presso l’Istituto di Medicina Legale di Caserta per l’autopsia, che rappresenta il punto di partenza per comprendere le circostanze della sua morte, se naturale o violenta.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Ciò che rende il caso ancora più complesso è la frequenza con cui Izzo visitava quella zona isolata nei pressi del fiume Volturno. Si presume che si recasse lì per incontri con altre persone, ma è difficile dire se questo elemento abbia avuto un ruolo nel suo tragico destino. Le domande restano molte e le risposte non sono ancora chiare. Non si esclude che il suo passato criminale possa aver avuto un ruolo nelle circostanze della sua morte; ma potrebbe essere stata anche una semplice fatalità.

Setaro

Altri servizi

Campi Flegrei, Musumeci: «1250 edifici in zona a elevato rischio sismico»

Il ministro: «100 tecnici già da mesi lavorano divisi in 55 squadre» «Fra gli interventi previsti dal decreto legge 140 c’è valutazione della vulnerabilità degli...

Delitto di Senago, Impagnatiello in aula: «Ho somministrato il veleno per topi a Giulia»

L'imputato: «Non per farle del male, ma per provocare un aborto» «Ho somministrato il veleno per topi a Giulia mentre dormiva, qualche chicco, per due...