Operazione a cuore aperto inutile: l’ospedale «Moscati» risarcisce paziente

Un 50enne napoletano non doveva essere operato

Risarcito per essere stato sottoposto ad una delicata quanto inutile operazione chirurgica. A rendere nota la vicenda è lo Studio Associati Maior, a cui il paziente si è rivolto per avere giustizia. Secondo quanto emerso da una perizia ordinata dal giudice, non doveva essere operato un 50enne napoletano che dopo un incidente stradale venne ricoverato all’ospedale «Moscati» di Avellino.

Pubblicità

L’intervento a cuore aperto per un supposto grave quadro di dissezione aortica venne eseguito sulla base di esami risultati incompleti e dunque l’intervento di sternotomia (incisione dello sterno che si pratica negli interventi di chirurgia toracica e cardiaca) si è dimostrato del tutto inutile. Per questa ragione, l’Azienda ospedaliera avellinese ha concordato con i legali del paziente un risarcimento di 45 mila euro che è stato accettato.

Setaro

Altri servizi

Dal Ministero della Cultura bando per 75 nuovi «superfunzionari»

Sangiuliano: «Competenze di alto profilo per l’amministrazione» Il Ministero della Cultura assumerà 75 unità di personale appartenente all’area delle elevate professionalità con profilo specialistico. Il...

«Banda della Magliana»: il gruppo WhatsApp con i proventi delle truffe

Lì venivano pubblicate le immagini di gioielli e contanti In un gruppo WhatsApp il monitoraggio dei proventi delle truffe. Lo hanno scoperto gli inquirenti dopo...