Frode con il gasolio: sequestrati 7 depositi e 12 autotreni

Sotto chiave anche beni per un valore di 5,5 milioni

Sette depositi di oli minerali, 12 autotreni e beni per un valore di 5,5 milioni di euro, la somma «corrispondente alle somme evase», sono stati sequestrati oggi su disposizione della Procura della Repubblica di Potenza nell’ambito di un’inchiesta in cui sono indagati «39 soggetti indiziati di una frode fiscale milionaria connessa al traffico di contrabbando di prodotti petroliferi».

Pubblicità

I depositi sequestrati si trovano a Roma (tre), Potenza, Latina, Avellino e Napoli (uno ciascuno, in città o in provincia). Le indagini della Guardia di Finanza hanno permesso di raccogliere indizi a carico di un’associazione per delinquere, con base a Potenza e «proiezioni in regioni confinanti», specializzata in reati come frode fiscale, la truffa aggravata ai danni dello Stato, riciclaggio e frode in materia di accise e Iva sugli oli minerali. In sostanza, l’azienda con sede nel Potentino acquistava nel Lazio «ingenti quantitativi di gasolio agricolo» che veniva poi immesso «sul mercato per usi non agevolati (in primis l’autotrazione)».

Per riuscirci, si faceva ricorso a «documentazione artefatta», ditte e società «fittizie», «falsa documentazione di accompagnamento dei prodotti petroliferi». È stata monitorata «una movimentazione di prodotti petroliferi per oltre nove milioni di litri immessi sul mercato, evadendo accise e Iva per 5,6 milioni di euro».

Setaro

Altri servizi

Anziano aggredito al bar da un clochard: 91enne deceduto in ospedale

È morto dopo 26 giorni di agonia Non ce l’ha fatta Vincenzo Fiorillo. Il 91enne, spinto con violenza davanti a un bar in via Santa...

Spunta il manuale per una “perfetta” truffa agli anziani: smantellata centrale | Video

Operazione all'alba: in manette 17 persone Dall’alba, su delega della Procura di Roma, i carabinieri del comando provinciale di Roma, nella provincia di Napoli, supportati...