Appalti e corruzione al Rione Terra: revocati i domiciliari a Oddati

Disposto il giudizio immediato per l’ex esponente Pd, per Figliolia e per Musella

Il gip di Napoli ha revocato agli arresti domiciliari nei confronti di Nicola Oddati (difeso dagli avvocati Giaquinto e Balducci) indagato dalla Procura di Napoli nell’ambito di un’inchiesta su appalti e corruzione al Rione Terra di Pozzuoli, in provincia di Napoli. Il prossimo 9 aprile è in programma il processo con il rito immediato davanti al giudice della settima sezione penale del tribunale di Napoli.

Pubblicità

La revoca della misura cautelare emessa venerdì è stata notificata oggi ad Oddati, a Battipaglia (Salerno) anche in relazione alle condizioni di salute della figlia che si trova invece a Napoli. Il decreto di giudizio immediato del giudice per le indagini preliminari di Napoli Antonio Baldassarre, emesso su richiesta della Procura (sostituto procuratore Stefano Capuano) riguarda l’ex sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, l’imprenditore Salvatore Musella e l’ex politico Nicola Oddati.

A Figliolia gli inquirenti contestano di avere ricoperto il ruolo di garante degli accordi collusivi per l’aggiudicazione di una gara all’impresa di Musella in cambio di somme di denaro, assunzioni e altre utilità; all’imprenditore Musella di essere il promotore dei presunti accordi collusivi e a Oddati, in qualità di dirigente della Regione Campania e componente della direzione nazionale del Pd, di avere favorito Musella nella ricerca di relazioni e contatti per l’aggiudicazione degli appalti presso diverse amministrazioni pubbliche.

Setaro

Altri servizi

Caso Balocco-Ferragni, per il giudice la campagna ha ingannato i consumatori

Il Tribunale civile di Torino ha accolto il ricorso presentato dalle associazioni di consumatori La campagna di comunicazione per il pandoro ‘Pink Christmas’, griffato dall’influencer...

L’amico di Francesco Pio Maimone: «Voleva abbracciarmi e mi chiamava»

Il testimone: «Ho sentito 3-4 colpi» «Aveva una mano al petto e con l’altra voleva abbracciarmi... diceva ‘Carlo’, non è riuscito a ripeterlo, si è...