La solidarietà di Mattarella alla Meloni: «Basta, violenze e insulti»

Ancora una volta, la sinistra brucia un manichino con le sembianze della premier. Sangiuliano: «Giorgia sta dando prestigio all’Italia»

Il clima d’odio e lo spargimento di fango che l’opposizione e il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, quotidianamente continuano a seminare a piene mani contro la premier Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia e del Partito dei Conservatori europei, continua a regalare al Paese frutti avvelenati. Che, tra l’altro, diventano, ogni giorno più pesanti. Tant’è che ieri a Roma se n’è avuta l’ennesima conferma.

Pubblicità

Nel quartiere Montesacro, si è svolta la commemorazione per la morte di Valerio Verbano, militante della sinistra extraparlamentare ucciso nel 1980. Come ogni anno, il corteo ha attraversato il quartiere, imbrattando le mura di scritte e insulti diretti alla presidente del Consiglio e bruciato un manichino con le sembianze della premier Giorgia Meloni.

È l’ennesima dimostrazione d’inciviltà di una sinistra senza idee, incapace di aggiornarsi e continua a dare dimostrazione di avere un grande futuro dietro le proprie spalle.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Mattarella: «Si assiste a un’intollerabile serie di manifestazioni di violenza»

Ancora una volta alla premier sono arrivati centinaia di messaggi di solidarietà fra cui il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella per il quale: «Si assiste a un’intollerabile serie di manifestazioni di violenza: insulti, volgarità di linguaggio, interventi privi di contenuto ma colmi di aggressività verbale, perfino effigi bruciate o vilipese, più volte della stessa Presidente del Consiglio, alla quale va espressa piena solidarietà».

Il capo dello Stato lo ha detto al Quirinale incontrando un gruppo di studenti e rispondendo ad alcune loro domande. «Il confronto politico, la contrapposizione delle idee e delle proposte, la competizione, anche elettorale ne risultano mortificate e distorte. Ne viene travolta la dignità della politica che scompare, soppiantata da manifestazioni che ne rappresentano la negazione. Mi auguro – ha concluso Mattarella – che la politica riaffermi sempre e al più presto la sua autenticità, nelle sue forme migliori».

Il ministro Sangiuliano (Crediti foto: E. A. Minerva, A. Sbaffi ‐ © Mic)

E il ministro alla Cultura Gennaro Sangiuliano: «Quello che è avvenuto nei confronti del Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, è simbolo di un degrado della politica e inaccettabile da molti punti di vista. Giorgia Meloni, con il suo grande lavoro e impegno, sta dando prestigio all’Italia e risposte alle aspettative dei cittadini. L’auspicio è che tutti condannino gesti e fatti non all’altezza di una democrazia occidentale. A Giorgia Meloni il massimo sostegno e affetto».

Setaro

Altri servizi

Premio San Gennaro Vesuviano, mister Nunziata e il sindaco Russo insieme per i giovani

La promessa: presto un impianto sportivo multidisciplinare in città Lo sport per la crescita. Fulgido esempio di concreto impegno che merita il riconoscimento di tutti....

Immobili comunali in affitto a Napoli: voragine da 283 milioni di euro

Indaga la Procura della Corte dei Conti: notificati 15 inviti a dedurre Ammonta a oltre 283 milioni di euro il credito, in buona parte inesigibile,...