Il boss Nicola Rullo in manette: il braccio destro di Edoardo Contini stanato in Spagna

La latitanza del 53enne finisce dopo 3 mesi

Game over, finisce la fuga del boss Nicola Rullo, era sfuggito a un’ordine di carcerazione a settembre di quest’anno. Rullo è considerato un pezzo da 90 del clan Contini (appartenente all’Alleanza di Secondigliano) e braccio destro del boss Edoardo Contini, attualmente detenuto.

Pubblicità

E’ stato individuato e fermato in Spagna, sulla base delle informazioni acquisite e dell’attività investigativa condotta dai carabinieri del nucleo investigativo di Napoli che hanno determinato l’attivazione dell’unità Udyco Central della polizia spagnola attraverso il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.

I carabinieri, grazie ad una mirata e complessa attività tecnica coordinata dalla Procura di Napoli, sono riusciti a seguire gli spostamenti dei familiari, che hanno consentito di ricostruire e documentare la sua rete relazionale e le sue abitudini.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Grazie al continuo scambio informativo con la polizia spagnola, i carabinieri e l’Udyco hanno così scovato Rullo presso un noto resort ad Alicante dove il 53enne si era rifugiato da almeno 20 giorni per sfuggire alla cattura. L’uomo dovrà scontare 4 anni, 2 mesi e 8 giorni di reclusione per associazione di tipo mafioso. Il 53enne è ora in carcere in attesa del provvedimento di estradizione.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Un detenuto suicida nel carcere di Ariano Irpino

Il 34enne era stato trasferito dal carcere di Carinola Un detenuto italiano di 34 anni si è suicidato nel carcere di Ariano Irpino, in provincia...

Ue, Giorgia Meloni: Ora siamo più forti, Italia non farà da spettatrice

Partite le trattative per il nome del nuovo commissario Incidere sulle scelte che andranno fatte per i nuovi assetti europei. Anche se i numeri certificano...