Picchiava la moglie e la figlia accusata di «vivere all’occidentale» perché si truccava

In almeno un’occasione avrebbe usato anche un manico di scopa

Picchiava la moglie e la figlia, perché quest’ultima a suo dire viveva all’occidentale, condannato a Firenze. Nel novembre del 2020, al culmine dell’ennesimo atto di violenza nei confronti della moglie e della figlia, venne arrestato. Adesso quell’uomo, un 50enne marocchino, è stato condannato a 8 anni per maltrattamenti dal tribunale di Firenze.

Pubblicità

Lunga la serie di episodi che venivano contestati all’imputato, condotte quasi sempre dettate dalla volontà di impedire alla moglie e in particolare alla figlia di «vivere all’occidentale».

Pestaggi in cui in almeno un’occasione il marocchino avrebbe usato anche un manico di scopa contro la ragazza ‘colpevole’ di essersi integrata e di truccarsi. Il tribunale ha anche assegnato risarcimenti alla moglie (che oggi si è separata dal marito) alla figlia e ad altri tre fratelli.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Manifestazione a Roma, Nappi: «De Luca e la Regione chiariscano sulle spese»

Il consigliere regionale: «Basta "ammuina" pagata dai campani» «De Luca e la Regione sono chiamati immediatamente a chiarire in merito alle spese sostenute per la...

Napoli, raid contro imprenditore: arrestato il presunto rapinatore

I furti nel centro scommesse di Gianni Forte È gravemente indiziato di essere l’autore della rapina e della tentata rapina entrambe commesse lo scorso 5...