Torre Annunziata, la Pro Loco Oplonti organizza corso di difesa personale femminile

L’accesso alle lezioni sarà gratuito

La Pro Loco Oplonti «Marina del Sole» di Torre Annunziata, dopo il successo della prima edizione del 2019, che vide «diplomarsi» quasi trenta partecipanti, ha deciso di dare il via alla seconda edizione del Corso di Difesa Personale Femminile (la prima fu organizzata in partnership con le Arciconfraternite).

Pubblicità

L’iniziativa avrà il patrocinio morale della Commissione Pari Opportunità dell’Ordine dei Giornalisti della Campania e dell’Associazione Nazionale Carabinieri (Sezione di Pompei). L’accesso alle lezioni sarà gratuito per tutti i mesi di durata del corso, salvo una minima e simbolica quota di iscrizione iniziale, con funzione di «impegno a partecipare».

Anche stavolta l’organizzazione generale sarà affidata a Maria Polimeno, giornalista e componente della Commissione Pari Opportunità dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, mentre coordinatrice del corso sarà Carla Fiorentino, che già ricoprì egregiamente questo ruolo quattro anni orsono.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Alla direzione tecnica è stato nuovamente chiamato Giovanni Taranto, Grand Master con qualifica Internazionale TKD/SMK, Cintura Nera settimo Dan dell’Unitam – Unione Taekwondo e Arti Marziali – Song Moo Kwan Italia (settore Nazionale TAEKWONDO UNITAM/ENDAS-CONI), nonché Cintura Nera quarto Dan di Hapkido (European Hapkido Federation) e istruttore di difesa personale degli operativi del Gruppo di Fatto dell’Associazione Nazionale Carabinieri della città degli Scavi e del Santuario.

Non solo torresi

L’iniziativa, rivolta non solo alle utenti torresi, ma aperta a chiunque, verrà presentata ufficialmente il 19 dicembre, in concomitanza con la settimana dello studente al Liceo Statale «Pitagora – Croce» di Torre Annunziata, nel corso di un incontro informativo sulla difesa personale voluto dagli studenti stessi e che vedrà coinvolte le studentesse dei vari indirizzi di studio dell’istituto.

«Purtroppo ogni giorno dobbiamo leggere di donne vittime di violenza e stalking. Come Associazione attiva sul territorio non potevamo non mobilitarci – ha commentato il presidente della Pro Loco, Luigi Scognamiglio -. Ho accolto subito l’idea di Maria Polimeno, membro del Direttivo, di organizzare il secondo corso di difesa personale femminile. Con lei ringrazio Carla Fiorentino e ovviamente il Maestro Giovanni Taranto. Proprio come con il primo corso, daranno l’opportunità a molte ragazze e donne di poter affrontare in maniera più consapevole eventuali situazioni critiche, preparandosi non solo fisicamente, ma anche psicologicamente».

Il via a gennaio

Il corso della Pro Loco partirà a gennaio 2024 ed è rivolto a donne e ragazze purché maggiorenni. Le iscrizioni sono già aperte: basta contattare la Pro Loco attraverso i canali social o gli altri recapiti (tel. 3406567266 – email: prolocoplonti@tin.it).

Sarà accettata la partecipazione di minorenni dai quindici anni in poi, se accompagnate da una maggiorenne con potestà genitoriale (o equiparata) partecipante al corso o che comunque presenzi alle sedute di allenamento. Dettagli su location, giorni e orari delle lezioni saranno comunicati a inizio anno.

«In un mondo ideale non dovrebbe esserci bisogno della difesa personale femminile. – commenta il Grand Master Taranto – Donne e ragazze dovrebbero potersi sentire tutelate e sicure, senza necessità di apprendere tecniche di prevenzione del rischio e di difesa da aggressioni. Purtroppo non siamo in un mondo ideale. Si spera di non doversi mai trovare in situazioni veramente critiche, ma non si sa mai. Arricchire il proprio bagaglio di esperienza con nozioni del genere può dunque essere utile. Può farlo chiunque, senza ansie. Si impara a nuotare non per il timore che, andando in crociera, la nave possa affondare, ma per il piacere di apprendere cose utili, che diano soddisfazione, tengano in forma e servano in caso di bisogno. Questo può essere l’approccio giusto anche per avvicinarsi al mondo dell’autodifesa».

Leggi anche:  Dichiara dati falsi per avere contributo Covid da 50 mila euro

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Sant’Antonio Abate, confiscato il «Castello delle Cerimonie»

Andrà al Comune di Sant'Antonio Abate Diventa esecutiva, con una sentenza della Corte di Cassazione emessa ieri, la confisca del «Castello delle Cerimonie», noto anche...

Auto esplosa in tangenziale: Fulvio Filace riceverà la laurea alla memoria

Lo studente deceduto a bordo di una vettura sperimentale Una laurea magistrale in Ingegneria meccanica per l’energia e l’ambiente verrà conferita, dall’Università Federico II di...