Castellammare di Stabia, i pentiti incastrano un mandante del duplice omicidio Zincone-Del Gaudio

Il delitto durante la faida tra D’Alessandro e Omobono-Scarpa

E’ ritenuto uno dei mandanti del duplice omicidio di Giuseppe Zincone e Massimo Del Gaudio, avvenuto nel 2004, l’uomo a cui i carabinieri di Torre Annunziata (Napoli) hanno notificato un arresto emesso dal gip di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea. Ad accusare l’indagato, ritenuto legato al clan D’Alessandro di Castellammare di Stabia (Napoli), sono, in particolare, due collaboratori di giustizia sotto indagine per lo stesso duplice omicidio nella veste di mandante e killer.

Pubblicità

Zincone e Del Gaudio vennero assassinati tra i vicoli del centro antico di Castellammare di Stabia, la sera del 18 ottobre 2004, nell’ambito della sanguinosa faida che tra il 1998 e il 2003 ha visto contrapposti i clan D’Alessandro e gli scissionisti del gruppo Omobono-Scarpa.

Il vero obiettivo di quell’agguato era Zincone, che venne assassinato mentre era in sella a uno scooter con il cognato, Del Gaudio, quest’ultimo vittima della camorra malgrado fosse solo un operaio di un’impresa che lavorava per la Fincantieri, in nessuno modo coinvolto nelle dinamiche della malavita organizzata. I magistrati hanno riaperto il caso lo scorso giugno, proprio sulla base delle rivelazioni dei pentiti.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Isola d’Ischia, 51enne scomparsa da 2 giorni: imponenti ricerche attivate

Sull'isola il reparto cinofili dei carabinieri ed un elicottero Ad Ischia sono riprese all'alba le ricerche della donna scomparsa da sabato mattina e vista per...

Istituzioni da riformare. Dopo il covid cambiati i paradigmi della democrazia

Un dpcm può assumere forza di legge, e provocare una sorta di cancellazione della certezza del diritto e di conflittualità permanente Lo stato di crisi...