Minacce alla Meloni, Marta Schifone (FdI): non fermeranno lotta alla criminalità

L’onorevole: la sua presenza a Caivano è la garanzia che lo Stato c’è

«Le minacce di queste ore verso il presidente del Consiglio, alla vigilia della sua visita a Caivano, sono il segno tangibile dell’insofferenza nei confronti dell’operato del governo e di un clima creato ad hoc per soffiare strumentalmente ed irresponsabilmente sul disagio sociale. La revisione del reddito di cittadinanza non può in alcun modo essere utilizzata come alibi per perpetrare condotte violente». Lo dichiara in una nota il capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Lavoro alla Camera, Marta Schifone.

Pubblicità

«Chi vorrebbe consentire al malaffare ed alla illegalità di proliferare, creando addirittura zone franche sottratte al controllo dello Stato, dovrà presto ricredersi, perché questo esecutivo non si farà intimidire da niente e da nessuno continuando con fermezza la lotta alla criminalità. La presenza a Caivano di Giorgia Meloni – aggiunge Schifone – è la garanzia che lo Stato c’è e che metterà in campo ogni mezzo per ripristinare la legalità e la sicurezza»

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Duplice omicidio di Orta di Atella, l’indagato: «Abbiamo litigato per viabilità»

L'uomo ha ammesso il delitto. Oggi i funerali «Ho ucciso io i fratelli Marrandino. Abbiamo litigato per questioni di viabilità». Sono le parole di Antonio...

Materie prime critiche, Governo punta sull’estrazione e il riciclo: in arrivo decreto

Le «materie prime critiche» individuate dalla Commissione europea sono 30 Il Governo punta sull’estrazione e il riciclo delle materie prime strategiche, quelle che servono per...