Sgarbi: “sui direttori stranieri scherzavo, nessuna pagella”

Il Sottosegretario: “rinuncerò alle battute, è sempre più difficile farlo in Italia”

Rispetto “ad alcune mie espressioni giocose e, oso presumere, spiritose, stimolate da Stefano Zurlo, comincio a rendermi conto che non si può più né scherzare, e forse neppure parlare. Io non ho dato pagelle a nessuno. Ho fatto battute: punto. E voglio ribadire, nella sostanza del loro lavoro, tutta la mia considerazione per i direttori ‘stranieri’ di alcuni grandi musei italiani, come gli Uffizi, Capodimonte, Brera”.

Pubblicità

Così il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi interviene sul senso di alcune sue dichiarazioni, espresse ieri sera a Viareggio nell’ambito di un dialogo su arte a attualità al «Principe di Piemonte».

Setaro

Altri servizi

Poliziotto ucciso in una rapina: imputato in coma, salta l’udienza

Il processo a 36 anni dall'omicidio di Domenico Attianese A causa delle gravi condizioni di salute di uno dei due imputati, in coma farmacologico per...

Strage della discoteca di Corinaldo: imputati assolti per i reati più gravi

Nella tragedia morirono 5 minorenni e una 39enne. Responsabili della sicurezza condannati solo per falso Assolti dalle accuse più gravi, quelle di omicidio colposo plurimo...