Omicidio al Vulcano Buono, il 20enne confessa: «Non so dirvi perché»

Domenico Esposito ucciso per una ruota bucata

Emergono ulteriori dettagli sull’omicidio di un uomo di 28 anni, Domenico Esposito, avvenuto nei parcheggi del centro commerciale “Vulcano Buono” a Nola, nel Napoletano, a seguito di una lite scaturita da uno pneumatico bucato.

Pubblicità

L’incidente si è verificato intorno alle 17.30 di sabato, nel settore Ischia del centro commerciale, quando la vittima è entrata in conflitto con un vigilante addetto alla sorveglianza dei parcheggi. La discussione tra i due ha attirato l’attenzione di altre persone presenti. Un giovane di 20 anni, residente nel quartiere di Secondigliano a Napoli e impiegato come vigilante, ha afferrato un coltello e ha colpito Domenico Esposito con alcuni fendenti al petto, uno dei quali si è rivelato fatale.

Il giovane arrestato ha scelto di non fornire dichiarazioni agli inquirenti, avvalendosi del diritto di non rispondere alle domande del pubblico ministero ma avrebbe ammesso di aver ucciso la vittima senza fornire ulteriori spiegazioni sul motivo del gesto.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Le prime ricostruzioni

Secondo le prime ricostruzioni, Domenico Esposito sarebbe intervenuto per aiutare sua sorella, che aveva avuto un problema con una gomma della vettura, e inizialmente aveva chiesto aiuto al vigilante per risolvere la situazione, cercando di evitare di coinvolgere i parenti. Tuttavia, il vigilante avrebbe rifiutato il suo aiuto, innescando l’alterco che ha portato a una tragica conclusione. La vittima è purtroppo deceduta alcune ore dopo l’attacco a causa delle ferite riportate.

Attualmente, le indagini sono in corso per chiarire la dinamica esatta dell’incidente e le circostanze che hanno portato alla tragica lite. Il giovane sospettato è stato arrestato con l’accusa di omicidio per futili motivi poco dopo l’accaduto, e le autorità stanno lavorando per ottenere una completa comprensione dell’accaduto e giungere a una conclusione giudiziaria.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Gli euro falsi tardano ad arrivare, l’indagato: «Hanno arrestato il collega»

La risposta ai «clienti» che si lamentavano dei ritardi «La settimana scorsa hanno arrestato il collega che ci andava a prendere la merce»: le azioni...

Sicurezza sismica, dal Mic 129,3 milioni per 167 luoghi di culto

In attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza Il Ministero della Cultura ha assegnato risorse pari a 129,3 milioni di euro per l’adeguamento e...