Napoli, auto a fuoco sulla tangenziale: due ustionati gravi

Alla base dello scoppio alcune bombole di ossigeno

Un’auto andata a fuoco oggi sulla tangenziale di Napoli trasportava attrezzature elettromedicali, tra cui una o più bombole di ossigeno, e proprio lo scoppio di una di queste bombole avrebbe determinato l’incendio che ha portato al ricovero nel reparto grandi ustionati del Cardarelli dei due passeggeri a bordo della vettura. Secondo il deputato napoletano Francesco Emilio Borrelli (Avs) il trasporto stava avvenendo per conto del Cnr, circostanza non confermata dalle forze dell’ordine che indagano sull’episodio.

Pubblicità

In una nota, Borrelli afferma: «Ho sentito telefonicamente alcuni parenti di uno dei feriti, per esprimere la mia totale solidarietà. Altresì ho chiesto al Cnr di sapere chi aveva autorizzato un simile trasporto in un’auto, in pieno giorno e a temperature elevatissime. Vorrei capire se tutto ciò è avvenuto seguendo protocolli specifici, se l’auto e il trasporto erano in sicurezza e chi aveva chiesto ai due passeggeri di effettuarlo»

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Per Cristina Frazzica diploma postumo dall’Università Federico II

A ritirarlo, in una cerimonia carica di emozione e ricordi, la sorella Martina In una cerimonia carica di emozione e ricordi, Martina Frazzica ha ritirato...

Torre Annunziata, ignoti irrompono in un lido e sparano in aria

Panico tra la gente: indossavano un casco integrale Pomeriggio di paura al Lido Azzurro di Torre Annunziata. Due uomini armati, con i volti coperti da...