Omicidio di Giovanni Guarino, sconto di pena in Appello per i due 15enni

Il giovane ucciso all’esterno di un luna park

Sconto di pena in Corte d’Appello per i due ragazzi accusati dell’omicidio di Giovanni Guarino, il giovane di nemmeno 19 anni ucciso a coltellate la sera della domenica della Palme dello scorso anno all’esterno di un luna park nel quartiere Leopardi di Torre del Greco (Napoli). Lo si apprende dalla difesa dei sedicenni già condannati in primo grado, guidata dall’avvocato Mauro Porcelli.

Pubblicità

I giudici partenopei, dopo oltre tre ore di Camera di Consiglio, hanno riformato la sentenza impugnata, riducendo la condanna di due anni e otto mesi di reclusione, applicando una pena complessiva per l’omicidio e per gli altri reati contestati di dodici anni di reclusione. Il Pg aveva invece chiesto la conferma della sentenza.

Nel corso del dibattimento proprio la difesa dei due imputati ha insistito invece per l’accoglimento dei motivi di appello e, in particolare, per l’assoluzione piena di entrambi gli imputati. L’avvocato Porcelli ha in particolare «evidenziato – come ricorda lui stesso – ripercorrendo il lungo e complesso atto di appello presentato, – tutte le incongruenze e le contraddizioni emerse e la piena assenza di elementi a sostegno del giudizio di condanna dei minori. Entrambi i ragazzi, inoltre, hanno nuovamente professato la loro innocenza, ribadendo a gran voce di aver subito una ingiusta condanna».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Questo risultato – aggiunge il legale – è la conferma di quanto la difesa dei minorenni ha da sempre sostenuto: questo procedimento non ha un esito sereno, perché non vi è la prova certa della responsabilità dei due ragazzi. I dubbi sull’effettivo svolgimento dei fatti sono troppi e insuperabili e le dichiarazioni dei soggetti presenti (molti dei quali ascoltati con le indagini difensive) non chiariscono la dinamica di quanto accaduto. Proprio per tali ragioni sia il gip, in primo grado, sia la Corte di Appello, hanno manifestato nei rispettivi provvedimenti tutta la difficoltà di addivenire ad un limpido giudizio di condanna».

«La difesa dei minori – conclude l’avvocato Mauro Porcelli – attende con impazienza il deposito della sentenza di appello avverso la quale sarà sicuramente proposto ricorso per Cassazione, dal momento che l’obiettivo finale da raggiungere è la piena dichiarazione di innocenza dei due minorenni e la loro piena assoluzione».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

L’Unione Taekwondo e Arti Marziali «apre» alla spada coreana

Fra Bergamo e Lonate Pozzolo stage internazionale di spada Coreana-Haedong Kumdo L’Unione Taekwondo e Arti Marziali, che ha a Torre Annunziata una delle sue società...

Brucia la collina dei Camaldoli: preoccupazione per le case

Vigili del fuoco al lavoro per domare l'incendio Nel pomeriggio di oggi un incendio è divampato sul versante di Soccavo della collina dei Camaldoli a...