Ragazza trovata morta in bagno, ipotesi folgoramento per un cellulare caduto nella vasca

A dare l’allarme un’amica dell’adolescente

Sarà l’autopsia a dare maggiori indizi sulla morte di Maria Antonietta Cutillo, una ragazza di 16 anni a Montefalcione, piccola comuntà dell’Avellinese. La ragazza, figlia di un commerciante, è stata trovata senza vita nel bagno dell’abitazione di famiglia.

Pubblicità

A dare l’allarme, un’amica dell’adolescente che era al telefono con lei. Il corpo della ragazza è stato portato all’ospedale Moscati di Avellino, in attesa dell’incarico per l’esame autoptico e la designazione del medico legale.

Secondo una prima ipotesi, si tratterebbe di un incidente domestico.  I carabinieri stanno accertando i fatti, ma non si esclude che a causare la morte sia stato il suo cellulare in ricarica, scivolato nella vasca da bagno in cui era la sedicenne. A ritrovare il corpo, i genitori allertati dall’amica con cui la vittima chiacchierava. Inutile un tentativo di rianimazione del 118.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Uccisa e lasciata in un carrello a 17 anni: perizia psichiatrica per il cingalese

I genitori della ragazza: «Lo vogliono far passare per infermo mentale» Uccisa a 17 anni, chiusa in un sacco e lasciata in un carrello della...

Truffa sui buoni pasto per lo Stato: sequestrati 20 milioni a primaria società di servizi

Indagati i vertici della Edenred La Guardia di Finanza su disposizione del gip di Roma ha dato esecuzione ad decreto di sequestro del valore di...