Casalnuovo, si arrampica su un tetto che cede: muore 17enne

Il sindaco Pelliccia: «Una terribile tragedia»

Ieri sera i carabinieri a Casalnuovo, nel Napoletano, sono intervenuti in via Giovanni Falcone all’interno di uno stabilimento industriale in disuso. All’interno del capannone, il cadavere di un ragazzo di 17 anni. Secondo una prima ricostruzione, il minore era in compagnia di due amico quando si è arrampicato sul tetto e un pannello di plastica ha ceduto per il suo peso. Il minore sarebbe precipitato e morto sul colpo per l’impatto. Indagini in corso per ricostruire la dinamica dell’incidente.

Pubblicità

«Una terribile tragedia» ha spiegato il sindaco Massimo Pelliccia si è «consumata all’interno della struttura privata denominata “ex Eridania”, a Licignano. Un giovane 17enne, residente ad Acerra, ha perso la vita mentre si trovava all’interno del capannone dismesso, in circostanze ancora da accertare. Sul posto sono intervenuti carabineri e vigili del fuoco per ricostruire la dinamica ed effettuare tutti i rilievi del caso. Preghiamo per questo giovane e la sua famiglia».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Terribile incidente nel Salernitano: morti 2 giovani carabinieri

Altre 4 persone sono rimaste ferite Due carabinieri sono morti in un incidente stradale verificatosi nella notte in provincia di Salerno. Tre le auto, tra...

Portici, una villa con giardino e piscina abusiva di fronte al Comune

Sequestrata un'area di oltre seicento metri quadri Una villa con giardino e piscina abusiva di fronte al palazzo comunale. Gli uomini della polizia muncipale guidati...