Poliziotta violentata nel porto di Napoli: bengalese condannato a 14 anni

La donna venne sorpresa alle spalle dall’extracomunitario

E’ stato condannato a 14 anni di carcere il bengalese, ora 24enne, accusato di avere violentato la notte tra il 19 e il 20 ottobre 2022, nel porto di Napoli, una poliziotta che dopo avere terminato il suo turno di servizio in commissariato, stava andando a recuperare la sua automobile per tornare a casa.

Pubblicità

La donna venne sorpresa alle spalle dall’extracomunitario, che prima la tramortì colpendola con una pietra alla testa e poi abusò di lei. Proprio per questo motivo la Procura di Napoli (IV sezione, Fasce Deboli, sostituto procuratore Raffaele Tufano, procuratore aggiunto Raffaello Falcone) contestarono al bengalese anche il reato di tentato omicidio. Ad emettere la sentenza, giunta al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato è stato il gup Federica Colucci che ha ritenuto l’imputato colpevole di tentato omicidio e violenza sessuale.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Il Parco Archeologico di Pompei partecipa alle Giornate dell’archeologia

Giochi di bambini nell’antica Pompei e visite straordinarie alla Villa B di Oplontis e ai depositi del Museo archeologico di Stabia Il Parco Archeologico di...

Turista in kayak travolta e uccisa in mare: caccia alla barca killer

Cristina Frazzica era della provincia di Pavia Saranno fondamentali le informazioni rese dall’avvocato superstite per fare luce sulla tragedia avvenuta ieri pomeriggio nelle acque di...