Superbonus, Meloni: «Intervenuti per sanare una situazione purtroppo fuori controllo»

Oggi il confronto con banche, imprese e associazioni di categoria

Parte oggi pomeriggio il confronto tra governo, rappresentanti delle banche, delle imprese e dei costruttori, sul decreto che ha bloccato la cessione dei crediti fiscali dei bonus edilizi, a partire dal superbonus. Alle 16,30 sono stati convocati a palazzo Chigi i rappresentanti di Abi, Cdp e Sace. A seguire, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano, il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, il ministro dell’Ambiente Gilberto Pichetto Fratin incontreranno i vertici delle associazioni di categoria: Ance, Confindustria, Confedilizia, Confapi e Alleanza delle Cooperative Italiane.

Pubblicità

Alla riunione prenderanno parte anche il viceministro all’Economia Maurizio Leo e il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini. Il premier Giorgia Meloni ha difeso il provvedimento ma ha aperto a modifiche. «Siamo dovuti tornare su questa materia per sanare una situazione che è diventata purtroppo fuori controllo, con esiti che possono essere imprevedibili e molto pesanti», ha sottolineato Meloni spiegando che saranno convocate le associazioni di categoria e le aziende coinvolte «per rimettere questa misura in un binario sensato».

«Il costo totale della misura del Superbonus attualmente è di 105 miliardi di euro», ha osservato il premier evidenziando che «ad oggi sono stimati circa 9 miliardi di truffe». «La misura è costata a ogni singolo italiano, anche un senzatetto o un bambino, circa 2.000 euro. La misura non era affatto gratuita», ha aggiunto. Anche il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Luca Ciriani, ha difeso le modifiche apportate alla norma e ha confermato l’intenzione del governo di mediare. «Abbiamo convocato tavoli tecnici da lunedì, si andrà a un confronto per verificarlo. Ma non è una decisione che il governo ha preso a cuor leggero. Lo ha fatto per responsabilità di fronte a una situazione davvero pesante», ha detto.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Galleria Principe di Napoli: al via i lavori di riqualificazione

Opere di ristrutturazione andranno avanti per due anni «Questa mattina sono iniziati i lavori alla Galleria Principe di Napoli che è un luogo importante per...

Torre Annunziata e Castellammare di Stabia al setaccio: 2 arresti

Sequestrate armi, denaro e droga Stamane, dando continuità ai servizi ad «alto impatto» della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza,...