Federproprietà Napoli

Omicidio nel Napoletano: 57enne ucciso in un ristorante

Pubblicità

La vittima sarebbe un affiliato al clan Amato-Pagano

Un 57enne già noto alle forze dell’ordine è stato ucciso da colpi d’arma da fuoco nel Napoletano. Pochi minuti fa i carabinieri della compagnia di Marano sono intervenuti in un ristorante in via Lavinaio, nel comune di Melito. I militari dell’Arma sono a lavoro per le indagini del caso. Si tratta di Vincenzo Nappi, ritenuto affiliato al clan Amato-Pagano.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Nappi si occupava di estorsioni ma principalmente degli affari legati al ‘mattone’. Costruzioni di case e villette. E in tal caso, ricorda il pentito Biagio Esposito «incaricava un suo uomo per ottenere permessi al comune di Melito». Nappi era stato arrestato nel 2011 dopo 3 mesi latitanza, perché sfuggito a un blitz dei carabinieri, ma era attualmente libero. Era ritenuto uomo di fiducia del boss Mariano Riccio, e bersaglio di Carmine Amato, che i pentiti indicano come mandante di una ‘condanna a morte’ nei suoi confronti che però non era stata eseguita. (In aggiornamento)

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Le preoccupazioni di Matteo Messina Denaro: «Curatemi con farmaci e terapie migliori»

Nel covo del boss trovata una pistola «Non ho ricevuto una educazione culturale ma ho letto centinaia di libri, sono quindi informato sulle cure, vi...

Scontri Paganese-Casertana: indagini per identificare i violenti

Una raccolta fondi per aiutare chi ha subito danni Proseguono le indagini per risalire ai responsabili della guerriglia urbana andata in scena ieri pomeriggio a...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook