Napoli, Sangiuliano: «Sorpreso dall’assenza di assessorati alla cultura in Comune e Regione»

Il ministro della Cultura commenta la decisione di Manfredi e De Luca

«Questa cosa mi ha sorpreso, quando incontrerò in privato i miei interlocutori ne chiederò le ragioni e credo che loro mi daranno una spiegazione convincente». Parlando dal palco di ‘Casa Corriere’, in corso a Napoli, il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, commenta così la decisione del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, e del presidente della Regione, Vincenzo De Luca, di avocare a sè la delega alla cultura e di non prevedere un assessore al ramo. «Non ho parlato con gli interlocutori», spiega Sangiuliano, precisando che con entrambi i rapporti sono buoni.

Pubblicità

«Devo dire che la prima telefonata l’ho ricevuta da De Luca – racconta – che a dispetto di quello che si dice del personaggio, è stato cordiale, mi ha detto ‘ti stimo’ e so che potremo lavorare insieme sui progetti. Con il sindaco Manfredi c’è un’antica amicizia, che si rinnoverà quotidianamente sulle cose da fare».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Parte il G7 di Capri: isola blindata con 1400 uomini

Dispositivi di sicurezza rafforzati anche a Napoli È blindata l’isola di Capri, isola-gioiello di fronte Napoli, che da oggi accoglie la riunione dei ministri degli...

Governo, Giorgia Meloni: «È finita la repubblica delle banane»

La premier e i leader del Centrodestra in Basilicata per lanciare la volata a Vito Bardi «Diteci cosa pensate del lavoro di questo governo». Giorgia...