Federproprietà Napoli

Camorra, «mazzette» da 5mila euro al mese al carabiniere arrestato

Pubblicità

La somma elargita dai Puccinelli per svelare «informazioni riservate circa le indagini»

Il luogotenente dei carabinieri Giuseppe Bucolo (arrestato dai suoi colleghi nell’ambito di una indagine della Dda riguardante un giro di usura e di spaccio di droga gestito dalla camorra dell’area occidentale di Napoli) avrebbe intascato per anni e anni le «mazzette» dei vari gruppi camorristici della zona. Tra il 2005 e il maggio 2007 avrebbe percepito 5mila euro al mese dalle mani di un esponente di spicco del gruppo camorristico Puccinelli del Rione Traiano per fornire informazioni riservate circa le indagini e anche riguardo le operazioni di contrasto nei confronti dell’organizzazione camorristica. Non solo.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Secondo gli inquirenti il carabiniere Giuseppe Bucolo (in servizio presso la compagnia di Bagnoli e al quale i reati vengono contestati con l’aggravante mafiosa) avrebbe anche omesso e ritardato i controlli e sequestri di droga nei confronti degli affiliati alla famiglia malavitosa dei Puccinelli.

Tra il 2003 e il 2006 il carabiniere poi avrebbe intascato mensilmente denaro (1000, 1500 e 2000 euro) da diversi esponenti della camorra, e tra questi anche dal collaboratore di giustizia Gennaro Carra, ex esponente di spicco del clan Cutolo, anche questo del Rione Traiano di Napoli, oltre che, dal 2005 al 2021, da Antonio Volpe (1500 euro), assassinato in un agguato scattato in messo alla folla di via Leopardi, il 15 marzo 2021, esponente di spicco del gruppo Baratto-Volpe (detto dei «Calacioni») di Fuorigrotta.

Oltre a Bucolo è indagato anche un altro carabiniere che, secondo gli investigatori, avrebbe aiutato Bucolo a verificare, per conto di Gennaro Volpe (elemento di spicco dell’omonimo gruppo) a verificare la targa e tenere sotto controllo gli spostamenti di una vettura.

Leggi anche:  L’Ue nuoce gravemente alla salute dei popoli europei
Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Il Palazzo Reale di Napoli apre ai visitatori l’Androne delle Carrozze

L'inaugurazione con una mostra documentaria Con la mostra documentaria «Palazzo Reale: danni di guerra e restauri. Una storia per immagini dal 1943 agli anni Cinquanta»,...

Camorra, ucciso per aver ‘tradito’ il clan: arrestato Arcangelo Trongone

L'omicidio per ribadire e rafforzare la propria presenza nei Quartieri Spagnoli E’ ritenuto il killer di Gennaro Fittipaldi, ucciso a Napoli con un colpo di...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook