Cicciano, fece esplodere bomba contro un bar: arrestato 32enne

Incastrato da testimonianze e da immagini di videosorveglianza

I carabinieri della compagnia di Nola hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dai giudici tribunale di Nola su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti di S.A., 32enne di Cicciano, indagato per detenzione illegale di esplosivi, ricettazione, minacce e danneggiamento.

Pubblicità

Le indagini, condotte dal nucleo operativo e Radiomobile della compagnia di Nola e dalla stazione di Cicciano, hanno consentito di accertare attraverso alcune testimonianze e immagini di videosorveglianza che, nella nottata del 31 dicembre 2020, l’uomo ha posizionato e fatto esplodere, nella notte, un ordigno artigianale non convenzionale innanzi a un bar di via Marconi Cicciano, provocando una detonazione dirompente, da cui scaturivano gravi danni sia all’interno sia all’esterno della struttura. Il destinatario della misura già nel carcere di Poggioreale per un’altra causa.

Setaro

Altri servizi

Terremoti ai Campi Flegrei, sfollate 39 famiglie. Approntate aree di accoglienza

Il prefetto: «Gran sinergia tra tutte le istituzioni» Continua nel territorio di Napoli il lavoro dei vigili del fuoco a seguito della serie di scosse...

Migranti, Italia e altri 14 Paesi Ue: «Nuove misure per fermare gli arrivi»

Chiedono la creazione di hub esteri per il rimpatrio Il nuovo Patto sulla migrazione e l’asilo non fa tempo ad essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...