Federproprietà Napoli

Senza tetto ucciso a Napoli, vittima ammazzata per un «battesimo da killer»

Pubblicità

Ipotesi inquietanti al vaglio della Procura per l’omicidio di Bagnoli

Inquietanti sviluppi per l’omicidio di un 56enne a Bagnoli ucciso a Napoli lo scorso 31 luglio in via Ilioneo, nel quartiere di Bagnoli. Tra le ipotesi al vaglio della Procura per la morte di Davide Fogler, clochard che ogni tanto arrangiava facendo il parcheggiatore, ci sarebbe quella dell’omicidio nell’ambito di una sorta di «battesimo da killer» o di un delitto per gioco, secondo quanto scrivono Il Mattino e la Repubblica Napoli.

Pubblicità Federproprietà Napoli

L’omicidio era avvenuto davanti a molti passanti ma l’indagine è stata caratterizzata da profonda omertà. Il corpo dell’uomo fu trovato all’interno del locale nel quale viveva. Inizialmente si pensava ad un incidente, poi i nuovi elementi dopo l’autopsia.

Tra le ipotesi anche lo sparo per provare una pistola. Una sorta di esecuzione stile Gomorra, una vittima a caso, sono le piste sulle quali si concentrano gli inquirenti. Sullo sfondo restano comunque altre ipotesi come una lite per contrasti legati all’attività, pur se saltuaria e occasionale, di parcheggiatore, uno scontro in sostanza nell’ambito del racket della sosta o una ‘punizione’ al termine di un litigio. Non si esclude che quel clochard, in quel quartiere, desse fastidio a qualcuno proprio per la sua vita da emarginato.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Berlusconi: «Non rinnego i miei passati rapporti di amicizia con Putin ma circostanze cambiate»

Per il leader di Forza Italia l'audio «è stato diffuso senza conoscere il senso globale delle mie parole» «Non rinnego affatto i miei passati rapporti...

La pregnanza dell’inno nazionale ucraino nel contesto attuale

Inno, d’epoca risogimentale composto nel 1862, nel periodo del risveglio nazionale ucraino Mai come in questi tragici giorni che segnano i futuri destini dell’Europa, con...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook