Federproprietà Napoli

La russa Gazprom taglia la fornitura di gas all’Italia. Sconosciute le ragioni

Pubblicità

Cingolani: «L’andamento dei flussi è costantemente monitorato»

Eni conferma che «Gazprom ha comunicato una limitata riduzione delle forniture di gas per la giornata di mercoledì, pari a circa il 15%. Le ragioni della diminuzione non sono state al momento notificate». Lo riferisce un portavoce di Eni aggiungendo che la società «sta costantemente monitorando la situazione».

Pubblicità Federproprietà Napoli

Il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani ha assicurato che «l’andamento dei flussi di gas è costantemente monitorato in collaborazione con gli operatori e che al momento non si riscontrano criticità».

«Allo stato attuale sembra non sia stata fornita alcuna spiegazione per il taglio della fornitura di gas all’Italia da parte di Gazprom» ha dichiarato il portavoce della Commissione europea, Tim McPhie. L’annuncio di martedì di Gazprom di una riduzione del 40% delle forniture di gas naturale attraverso il gasdotto Nord Stream è stata una «decisione politica» afferma intanto il ministro dell’Economia della Germania, Robert Habeck. La mossa di tagliare le consegne, che Gazprom attribuisce alla «riparazione» delle unità di compressione, secondo il ministro tedesco «non è stata una decisione tecnicamente giustificabile».

L’operatore ucraino del sistema di trasporto del gas Gtsou ha accettato la richiesta di Gazprom di veicolare oggi 41,9 milioni di metri cubi di gas attraverso il Paese, con un volume invariato rispetto a martedì. La capacità di trasporto è stata richiesta solo attraverso uno dei due punti di ingresso nel sistema di trasporto del gas dell’Ucraina, la stazione di misurazione di Sudzha. Una richiesta non è stata accettata attraverso la stazione di misurazione Sokhranivka.

Pubblicità

«Gazprom fornisce gas russo per il transito attraverso il territorio dell’Ucraina al volume confermato dalla parte ucraina tramite la stazione di misurazione di Sudzha a 41,9 milioni di metri cubi il 15 giugno, senza prenotazione tramite la stazione di misurazione di Sokhranivka», afferma il portavoce di Gazprom Sergei Kupriyanov.

Leggi anche:  La fine delle culture e delle passioni hanno prodotto il sonno della politica

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

L’Italia ancora nel limbo, l’eterna attesa dell’aumento dei contagi: il governo cerca solo restrizioni

Nella lotta all'emergenza Covid-19 l'Italia resterà chiusa ancora per un bel po'. Parola del governo Conte. Titolari di ristoranti, bar, pub e attività sospese...

Elezioni ci siamo. Governo e maggioranza trattengono il respiro sperando di non essere travolti dal voto

Poco meno di 24 ore e sarà calato il sipario sulla campagna elettorale delle regionali 2020 e del referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari....

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook