Federproprietà Napoli

Trattato del Quirinale, Fratelli d’Italia voterà contro: «Troppe opacità»

Pubblicità

Delmastro: «Suggella la subordinazione dell’Italia nei confronti della Francia»

«Fratelli d’Italia vota contro il Trattato del Quirinale per le troppe opacità circa le trattative che si sono svolte in assoluta segretezza. A livello di metodo questo accordo non è stato preceduto da una discussione del Parlamento, ma è stato ratificato nell’assoluta riservatezza e poi portato stancamento all’interno della Commissione Esteri». Lo afferma in una nota, il deputato e capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Esteri, Andrea Delmastro.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Nel merito invece questo trattato suggella la subordinazione dell’Italia nei confronti della Francia, in campo finanziario, agroalimentare e politico. Questo accordo disegnerebbe una cooperazione rafforzata con la Francia, nel momento in cui la Francia pone una serie di rivendicazioni strumentali storicamente e giuridicamente infondate sui confini».

«È il caso dell’annosa questione del Monte Bianco per la quale la Francia arriva a dichiarare di aver smarrito una copia del precedente trattato che definiva inequivocabilmente quale fosse la linea dei confini. Non solo: mentre stavamo costruendo il contenuto del Trattato del Quirinale, la Francia dava unilaterale esecuzione all’altro improvvido trattato come quello di Caen che ci sottraeva acque territoriali in Sardegna. È evidente che non vi è buona fede nelle trattative, ancor meno ci sarà nell’esecuzione del contratto».

«La buonafede è stata viziata almeno nei sottoscrittori come il Pd che ha quasi più Legioni d’onore che deputati eletti dal popolo italiano. Sulla cessione dei confini nazionali Fratelli d’Italia non si arrenderà mai», conclude.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Omicidio di Willy Monteiro: i fratelli Bianchi condannati all’ergastolo

I giudici hanno disposto anche 23 anni per Francesco Belleggia e 21 anni per Mario Pincarelli Sono stati condannati all'ergastolo i fratelli Marco e Gabriele...

Giustizia, basta con l’uso strumentale del diritto che non deve essere l’arma per eliminare gli avversari

Quando si discute di Giustizia o si entra nel dettaglio minuzioso della questione oppure si rischia di parlare di aria fritta Nel dibattito sulla Giustizia...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook