Federproprietà Napoli

Napoli, dopo 10 anni dissequestrata la biblioteca dei Girolamini

Pubblicità

Fa parte del complesso monumentale

E’ stata dissequestrata, dalla Procura, la storica biblioteca dei Girolamini in via Duomo, a Napoli, a cui vennero messi i sigilli dieci anni fa, nell’aprile del 2012, nell’ambito di un’inchiesta sul furto di migliaia di volumi antichi denunciato dal direttore dell’epoca Marino Massimo De Caro.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Frequentata anche da Giambattista Vico, la biblioteca è aperta dal 1586. Fa parte del complesso monumentale dei Girolamini e custodiva 160mila volumi tra i quali migliaia di edizioni risalenti al 1500. Si tratta di una delle biblioteche più specializzate in testi di Teologia cristiana e Filosofia.

E’ probabilmente da mettere in relazione al dissequestro una conferenza stampa, indetta per domani presso il complesso monumentale dei Girolamini, cui saranno presenti, tra gli altri, il ministro della Cultura, Dario Franceschini, e Giovanni Melillo, nuovo procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo e, da procuratore di Napoli, tra gli inquirenti che si occuparono della vicenda. Presenti all’incontro con i giornalisti anche Salvatore Nastasi, segretario generale del MiC, Paola Passarelli, direttore generale Biblioteche e diritto d’autore e Antonella Cucciniello, direttrice della Biblioteca e del complesso monumentale dei Girolamini.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Campania, de Magistris contro De Luca: «Mascherina h24 non fa bene. Propaganda del lanciafiamme è evaporata»

L'ordinanza della Regione Campania, a firma del governatore De Luca, che rende obbligatorio l'uso della mascherina tutta la giornata (anche all'aperto, indipendentemente dal distanziamento...

Casoria, da domani parchi e giardini riaperti ai cittadini. Esulta Gioventù Nazionale

Da domani i cittadini casoriani potranno riappropriarsi di parchi e ville comunali. È quanto deciso dal primo cittadino Raffaele Bene lo scorso 22 aprile...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook