Dl Energia, De Carlo (FdI): «Riduzione ridicola, solo propaganda e non vero aiuto a famiglie e imprese»

Il senatore: «Il taglio avrebbe potuto e dovuto essere tre volte maggiore»

«Che il Governo spacci per grande sostegno alle famiglie e alle imprese un taglio al costo dei carburanti che avrebbe potuto e dovuto essere tre volte maggiore è pura propaganda».
Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Luca De Carlo.

Pubblicità

«Tra valore del carburante sul mercato, costi vari, imposte tra cui iva e accise e margini di guadagno dei produttori, il costo per il consumatore di un litro di gasolio o di benzina dovrebbe essere mediamente attorno a 1,90 euro», evidenzia De Carlo.

«Invece, è impossibile trovare un distributore che eroghi carburante a meno di 2-2.10 euro al litro; costi ingiustificabili che si abbattono direttamente sulle famiglie e sulle aziende, e indirettamente – con l’aumento dei costi di produzione e di trasporto – su tutte le filiere, colpendo indiscriminatamente tutti, dai produttori ai consumatori finali».

Pubblicità Federproprietà Napoli

«In questo momento, in cui il caro-energia di luce e gas sta già mettendo in ginocchio tutta la nazione,- conclude De Carlo – vanno messe in campo tutte le azioni possibili per aiutare il tessuto sociale ed economico nazionale. Esultare per un taglio medio sul caro carburanti di 8,5 euro, a fronte di 30 euro di spese “ingiustificate” che gli italiani stanno subendo, è pura propaganda che non serve al rilancio della nazione».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Terrorismo, scacco alla mafia turca: il boss Baris Boyun arrestato in Italia

L'uomo intercettato: «Sostituiremo il Pkk per la rivoluzione» Non solo propositi di alto spessore criminale ma anche un «programma politico» che coinvolge lo Stato e...

«Pensava solo al figlio scomparso». Il quartiere piange Alfredo Nocerino

Il racconto dei residenti: fu lui a ritrovare il corpo del ragazzo, cercò di rianimarlo toccandogli il viso. Non si è mai ripreso Due mesi...