Whirlpool Napoli, possibile accelerazione nella cessione dell’area al Consorzio

Il 22 dicembre si dovrebbero cominciare a smontare gli impianti di produzione

Potrebbe esserci una possibile accelerata nel processo di vendita dello stabilimento di via Argine tra la Whirlpool e il Consorzio di imprese che dovrà realizzare un Hub per la mobilità sostenibile. A sostenerlo sono fonti sindacali, secondo le quali il prossimo 22 dicembre, in base a quanto riferito dalla multinazionale, si dovrebbe cominciare a smontare gli impianti di produzione e liberare lo stabilimento per i nuovi acquirenti. A dare l’anticipazione, nel giorno di un nuovo vertice al Mise, è un servizio della TGR Campania.

Pubblicità

«Per noi – ha affermato il segretario generale della Fiom Cgil di Napoli, Rosario Rappa intervistato da Claudio Pappaianni – sarà fondamentale capire se queste dichiarazioni fatte dalla Whirlpool vengono confermate dal Consorzio e, da quel momento in poi, occorre definire il piano industriale e la tempistica che avevamo concordato, ovvero che entro sei mesi dall’acquisizione dell’area vengano assunti i primi lavoratori e entro l’anno tutti».

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Elezione diretta del premier, la memoria corta della sinistra

Il diritto degli italiani di scegliere da chi farsi governare, Occhetto la definì come la «grande riforma» In principio vi fu il presidenzialismo in cima...

Il Mic porta la scoperta dei bronzi di San Casciano a tourismA

Nelle tre giornate del Salone ci saranno anche momenti di confronto Il Ministero della Cultura parteciperà a tourismA - Salone Archeologia e Turismo Culturale al...