Federproprietà Napoli

Torre Annuniziata e Pompei, carabinieri con cani antidroga e metal detector: controlli sulla movida

Pubblicità

A Torre Annunziata sono stati denunciati a piede libero 2 persone. A Pompei i carabinieri hanno denunciato giovane per furto

Servizio ad alto impatto serale per i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata nella città oplontina e a Pompei. Durante le operazioni, sono state impiegati unità cinofile e utilizzati i metal detector per controllare l’afflusso dei numerosi giovani.

Pubblicità Federproprietà Napoli

I militari hanno setacciato le zone di maggiore aggregazione. Presenti nella movida, i carabinieri hanno identificato 118 persone, controllato 78 veicoli e segnalato alla prefettura 7 assuntori di droga che sono stati trovati in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente durante le diverse perquisizioni.

A Torre Annunziata sono stati denunciati a piede libero 2 persone. Un 20enne aveva in tasca un coltello di 11 centimetri e un 47enne del posto, già noto alle ffoo, che è stato sorpreso in giro con in tasca un telefono cellulare in violazione delle prescrizioni della misura dell’avviso orale a cui è sottoposto. A Pompei, invece, i carabinieri hanno denunciato un 23enne per aver rubato un portafogli a un cliente di un noto centro commerciale del posto. I carabinieri hanno fermato il giovane mentre era alla guida di uno scooter rubato a Sorrento.

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Acerra, monsignor Di Donna: «No al polo dell’immondizia e dei rifiuti pericolosi»

Il vescovo di Acerra (Napoli), Antonio Di Donna contrario alla realizzazione di un nuovo impianto di rifiuti speciali liquidi in città Il vescovo di Acerra...

Scuola, in Campania ritorno tra i banchi a tappe. Fortini: «Ma si valuterà la curva dei contagi»

«Il 7 gennaio riprenderemo con le prime e le seconde elementari, poi valuteremo la curva dei contagi, ricominceremo lo screening degli alunni e avvieremo...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter