Torre Annunziata, controlli al rione Provolera: 3 arresti per droga

I militari dell’Arma e la Capitaneria di Porto hanno effettuato anche un servizio di controllo presso gli esercizi commerciali

A Torre Annunziata i Carabinieri della locale compagnia insieme alla Capitaneria di Porto hanno effettuato un servizio ad alto impatto nel rione Provolera. Il target principale dell’operazione era la tutela del consumatore con controlli agli esercizi commerciali e in particolare sulle pescherie. Non mancano però gli arresti per droga.

Pubblicità

I militari hanno ispezionato un’attività commerciale a piazza Cesaro dove sono stati sequestrati 150 chili di prodotti ittici non tracciati, emessa una sanzione per 2mila e 500 euro al titolare. Stessa sorte per una pescheria di via Dei Mille dove i militari hanno rinvenuto e sequestrato 26 chili di merce. Ispezionata, infine, anche l’attività di pesca a via Del Principio. Rinvenuti e sequestrati 93 chili di prodotti ittici non tracciati e mal conservati. Per il titolare la multa è stata di 6mila euro.

Durante le operazione nel quartiere popolare Provolera i carabinieri hanno arrestato A. S. e G. C., marito e moglie di 35 e 33 anni. I carabinieri hanno perquisito l’abitazione dove l’uomo era sottoposto agli arresti domiciliari per droga e lì hanno rinvenuto e sequestrato 16 grammi di marijuana già suddivisa in dosi, materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione.

Pubblicità Federproprietà Napoli

A finire in manette, anche lui per detenzione di droga a fini di spaccio, O. M., 29enne del posto. Nella sua abitazione quasi 20 grammi di marijuana nascosti in un barattolo per le conserve insieme a 2.555 euro in contanti che ha tentanto inutilemente di disfarsi gettandolo dalla finestra. Peccato per lui che i Carabinieri fossero anche sotto casa ed hanno visto la scena. In cucina del 29enne rinvenuti e sequestrati anche 15 grammi di cocaina e un bilancino di precisone. I tre arrestati sono stati tradotti al carcere in attesa di giudizio.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

Dichiara dati falsi per avere contributo Covid da 50 mila euro

Aveva dichiarato di aver svolto l'attività di parrucchiere, ma non era vero Avrebbe comunicato all’Agenzia delle Entrate un calo del fatturato della sua attività di...

Fondi Fsc, Meloni affonda De Luca: «Usati per festa del fagiolo e della patata»

La presidente del Consiglio: «Spendere i soldi in modo più strategico può dare risultati migliori» Nuova stoccata della premier Giorgia Meloni nei confronti del governatore...