Federproprietà Napoli

Trasporta un chilo di cocaina ma si schianta con la moto, soccorso e arrestato dai carabinieri

Pubblicità

Durante i soccorsi il 57enne «nonostante fosse disorientato, ferito e in gravi condizioni non voleva mollare una busta di plastica che stringeva forte a sé»

Si è scontrato con un’auto sulla Statale 16 di Bari mentre era alla guida di una moto a bordo della quale trasportava, in una sacca in plastica, oltre un chilo di cocaina purissima. Il motociclista, un pregiudicato 57enne di Taranto, è stato soccorso e portato in ospedale al Policlinico di Bari, dove è attualmente piantonato nel reparto di terapia intensiva in stato di arresto in flagranza. La vicenda risale alla mezzanotte di ieri.

Pubblicità Federproprietà Napoli

I carabinieri sono intervenuti dopo la segnalazione di un grave incedente stradale tra un’auto e una moto all’altezza dello svincolo che porta al Palaghiaccio, nel quartiere Japigia.

Durante i soccorsi il 57enne «nonostante fosse disorientato, ferito e in gravi condizioni – spiegano gli investigatori – non voleva mollare una busta di plastica che stringeva forte a sé, tanto che i sanitari, per potergli prestare il primo soccorso, sono stati allora costretti a tagliarla con delle forbici e consegnarla alle forze dell’ordine». Nella sacca i carabinieri hanno trovato la droga, «presumibilmente acquistata nella città metropolitana – ritengono gli investigatori – per essere trasportata a Taranto».

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Mistero miasmi, Campania recluta ‘esaminatori di odori’

A supporto di un laboratorio di Olfattometria istituito a Caserta Trentotto euro lordi per annusare aria maleodorante, per tre ore. Se l'offerta interessa si può...

Coronavirus, stretta del governatore Santelli: in Calabria chiuse discoteche e sale da ballo

Nuova stretta della Regione Calabria per prevenire il contagio da Coronavirus. Con l'ordinanza firmata oggi dalla governatrice Jole Santelli sono state sospese tutte le...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook