Federproprietà Napoli

Napoli, provocarono la morte dell’agente Apicella: condannati per omicidio volontario

Pubblicità

Agli imputati inflitti 26, 18 e 18 anni di reclusione. Respinta la richiesta di condanna all’ergastolo formulata dalla Procura

C’è malcontento per la sentenza della Corte di Assise di Napoli che ha condannato per omicidio volontario i tre ladri che nella notte del 27 aprile 2020 uccisero il poliziotto 37enne Pasquale Apicella, a 26, 18 e 18 anni di reclusione. Respinta la richiesta di condanna all’ergastolo formulata dalla Procura.

Pubblicità Federproprietà Napoli

Quella notte, dopo aver tentato di svaligiare un bancomat, Fabricio Hadzovic, 41 anni, Admir Hadzovic, 28 anni, e di Igor Adzovic, 40 anni, a bordo di una potente Audi si scagliarono, a calata Capodichino, contro l’auto pattuglia della polizia nella quale si trovava il 37enne agente scelto, impegnato a bloccare la loro fuga insieme ad alcuni colleghi.

I giudici hanno deciso di condannare Fabricio Hadzovic (che quella notte era al volante dell’Audi) a 26 anni di carcere. Diciotto anni a testa invece per Admir Hadzovic e Igor Adzovic.

Soddisfatta Giuliana Ghidotti (la moglie di Apicella): «Torno a casa dai miei figli a testa alta, con Lino sempre nel cuore e una grande fiducia nella giustizia»  per il riconoscimento dell’omicidio volontario: «questo è importante, non è stato un incidente come ci volevano far credere».

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Campania, la protesta dei ristoratori. Schifone (FdI): «Assurdo, servono più trasporti e tamponi, meno chiusure»

Clamorosa, ma soprattutto rumorosa, protesta di ristoratori e bar questa mattina a Napoli, davanti a palazzo Santa Lucia. Sotto la sede della Giunta Regionale...

Napoli, stesa a Fuorigrotta: esplosi quattro colpi di pistola

È mistero a Fuorigrotta, popoloso quartiere di Napoli, dove questo pomeriggio sono stati esplosi quattro colpi di pistola da sconosciuti. A far fuoco, riferiscono...

Ultime notizie

ilSud24

Il nostro sito si fonda su lettori come te che leggono gratuitamente.
Sostienici con un like su Facebook alla pagina ufficiale