Caserta, precipita mentre tinteggia un capannone: operaio 56enne deceduto

Ennesimo incidente sul lavoro mortale in Campania. Un operaio di 56 anni è deceduto dopo esser precipitato da un’altezza di circa 15 metri mentre tinteggiava la facciata di un capannone. E’ accaduto ieri nella zona industriale di Carinaro, in provincia di Caserta. La vittima si chiama Biagio Mormile originario di Cardito e residente a Crispano (Napoli).

Pubblicità

Secondo la ricostruzione degli agenti del Commissariato di Polizia di Aversa, l’operaio stava tinteggiando la facciata di un capannone a bordo di un mezzo a quattro ruote con un braccio meccanico ed un cestello che manovrava insieme.

Il mezzo si sarebbe capovolto, forse a causa di una buca, e il 56enne è stato sbalzato dal cestello, precipitando a terra. Immediati i soccorsi, l’uomo è stato portato con urgenza all’ospedale Sant’Anna di Caserta in condizioni già gravi in conseguenza delle quali è morto. Il capannone e il mezzo meccanico sono stati sequestrati. Sulla salma dell’operaio è stata disposta l’autopsia. Dall’inizio dell’anno si contano già quattro morti sul lavoro nel Casertano.

Potrebbe interessarti anche:

Setaro

Altri servizi

«Da imputati assoluta indifferenza verso la vita di Desirée»

La vittima «lasciata morire per tutelare la piazza di spaccio» «Volontarietà della azione criminosa» compiuta ai danni di Desirée Mariottini «dagli imputati Salia, Alinno e...

Sfruttato e abbandonato agonizzante: bracciante deceduto a 31 anni

Il datore di lavoro rischia l'accusa di omicidio Sfruttato e abbandonato. È morto così Satnam Singh il bracciante di 31 anni di origine indiana lasciato...