Federproprietà Napoli

Meloni propone intergruppo del Centrodestra. Salvini risponde con la federazione

Pubblicità

Giorgia Meloni al lavoro per rinsaldare l’unità del Centrodestra dopo le divisioni con gli alleati di Lega e Forza Italia che hanno deciso di entrare in maggioranza per supportare il Governo Draghi. La leader di Fratelli d’Italia, ispirandosi a quanto accaduto ieri nel Centrosinistra, ha invitato i colleghi Matteo Salvini e Silvio Berlusconi a valutare l’ipotesi di unire gli sforzi in Parlamento.

Pubblicità Federproprietà Napoli

«Se Pd, M5S e Leu – ha affermato la Meloni – hanno formato un intergruppo parlamentare per coordinare la loro attività nella maggioranza a sostegno di Draghi,  evidentemente contro gli altri partiti che sostengono il Governo, allora penso che anche il centrodestra debba dotarsi di un suo intergruppo per portare avanti il programma elettorale comune».

Un’iniziativa utile «nonostante il diverso posizionamento attuale dei partiti della coalizione.  Formulerò questa proposta a Salvini e Berlusconi e mi auguro possa essere accolta».

Quasi immediata la risposta del leader del Carroccio che ai microfoni di SkyTg24 ha affermato: «Sono stato io che avevo proposto la federazione del centrodestra, mi avevano detto di no, ma magari adesso i no si sono trasformati in sì. La ripropongo adesso». Per il leader della Lega «si può fare, mantenendo la propria identità, chi in maggioranza, chi all’opposizione».

Potrebbe interessarti anche:

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pastificio Setaro

Altri servizi

Coronavirus, in Campania 1.250 nuovi casi e 29 vittime

Nel bollettino di oggi, sabato 23 gennaio, i test positivi del giorno sono 1.150 (di cui 133 casi identificati da test antigenici rapidi) su...

Campania, Ciarambino: «Bilancio, tempi stretti e zero interventi per migliorare qualità della spesa»

«Non si è persa la cattiva abitudine degli scorsi anni in merito all’esame del bilancio regionale. Ci viene concessa appena una settimana per l’esame...

Ultime notizie

ilSud24

ilSud24.it si fonda su lettori come te
che leggono gratuitamente. Seguici sui social

Facebook

Twitter